Tipi di mostri

All’obitorio.

“No, ispettore, questa non è lei, non è mia moglie, ma la prendo lo stesso“.

Annunci

La top ten delle perversioni

Perversion by Crimsonvisions on Deviantart

“Quali sono le dieci perversioni più strane?”

Risposta n. 60.

La grande Domanda di oggi riguarda uno dei temi con cui è più facile accallappiare lettori indifesi: la sessualità e (in particolare) le varianti rispetto al sesso canonico e che per convenzione si chiamano perversioni.

Le perversioni più famose le conosciamo tutti (o almeno lo spero per voi), ma che dire di quelle più strane, come il tickling di cui avevo già parlato qualche post fa (e non me ne vogliano i cultori del solletico che già mi hanno criticato per la mia bonaria presa in giro)?

Che dire non lo so, ma una bella top ten non si nega a nessuno, ed eccovi allora la mia personale classifica delle perversioni più strane, che non vuole ovviamente essere un giudizio di moralità, sano libero e consensuale va sempre bene, quanto un elenco delle parafilìe pù divertenti (per me almeno, sono sicuro che qualcuno le troverà molto eccitanti).

N. 1 Sardomasochismo: è molto simile al masochismo, ma prevede la sottomissione a padrone e padroni di origine sarda (anche la parlata con l’accento sardo è parte fondamentale del giuoco erotico)

N. 2 Festicismo: il festicista non si eccita se non durante o immediatamente dopo una festa, per cui se ne incontrate uno a un party (che ovviamente frequentano in maniera maniacale) cercate di approffitare di lei/lui immediatamente

N. 3 Zorrofilia: eccitarsi solo se il proprio partner è vestito da Zorro o Zorra (se conoscete lo spagnolo evitate facili ironie)

N. 4 Flatulofilia: è la flautulenza a eccitare in maniera incontrollabile chi è affetto da questa perversione; da non confondere con la flautofilia

N. 5 Flautofilia: ne è affetto chi prova un incontrollabile attrazione per i flauti e/o per tutti i suonatori e le suonatrici di flauto; più frequente con riguardo al flauto dolce (per ovvie analogie di immagine) ma presente anche con riguardo al flauto traverso

N. 6 Souveniring: fare l’amore con souvenir o circondati di souvenir, specie se di dubbio gusto

N. 7 Alberofilia (o dendrofilia): in questa curiosa forma di parafilìa il desiderio è il rapporto sessuale con un albero, preferibilmente ad alto fusto

N. 8 Otorinolaringofilia: provare un’attrazione irresistibile per dentisti o assistenti alla poltrona (spesso abbinato al desiderio di un rapporto sessuale sulla poltrona da dentista)

N. 9 Iphoning: eccitarsi scoprendo nuove funzioni dell’Iphone (o dell’Ipad); è per di più una perversione solitaria, in rapidissima  crescita

N. 10 Sceminternemasochismo: leggere blog stupidi e insulsi come questo (eccitandosi, sennò che perversione è?)

Probabilmente ora starete pensando che mi sia inventato tutto, e che questa lista sia frutto della mia mente malata, il che in parte è vero, ma quello che non sapete è che due di queste perversioni esistono veramente.

Vediamo se siete così bravi a indovinare quali!

Non solleticarmi

 

Tickling my fancy by Lemeinne on Deviantart

Nonostante i miei buoni propositi di sostituire Risposte con la nuova rubrica Affreschi, gli anomini internauti che fanno strane domande a internet si danno da fare, e quindi mi trovo ad avere l’imbarazzo della scelta in fatto di quesiti bizzarri.

Tra tante opzioni la scelta, considerato anche che questo è un blog devoto ai sentimenti, cade su

Perchè un uomo ti chiede se soffri il solletico?

Risposta n. 40.

Difficile rispondere a questa domanda.

Forse è uno che pensa che solletico e gelosia siano collegati, ne avevo già parlato nella Risposta n. 2, e vuole sincerarsi che la ragazza di fronte a lui non sia gelosa.

Forse è semplicemente un modo per fare conversazione e magari per avere una scusa per toccare, al fine -rigorosamente scientifico- di verificare in via empirica, senza ricorrere alla tecniche del dott. Leitman, se la risposta no, non soffro il solletico sia veritiera.

Ma potreste anche trovarvi di fronte a un perverso del solletico, ce ne sono, come testimoniano i tanti che approdano su questi bytes cercando racconti erotici di solletico (questa settimana uno in particolare ha cercato storie di solletico tra fidanzati).

Di perversioni ne conoscevo molte, questa mi era ancora nuova, ma non si finisce mai di imparare; ha anche un’immancabile nome inglese, tickling, un bel po’ di siti internet dedicati, pieni di video e storie sul solletico praticato a vittime immobilizzate (ma ammetto di non aver approfondito).

Messa così, il tickling tutto sommato sembra una variante del sadomaso o BDSM, nel senso che in fondo anche il solletico può essere una tortura, anche se indubbiamente il tickling ha questo connotato un po’ infantile e giocoso che direi lo distingue abbastanza dal sesso a base di fruste e manette.

Non so se adesso vi ho fatto venire voglia di praticarlo con il vostro legittimo partner.

Ma vi avverto: non fatelo se siete in Virgina,  in quello Stato fare o praticare il solletico a una donna è reato.