Asserismi · cinema

Not just another Joker

Joaquin-Joker-380

Ormai a Hollywood gli attori che interpretano Batman o Joker sono più numerosi delle bambine vestite da Elsa di Frozen a una festa di carnevale alla scuola d’infanzia…

In attesa che un presidente americano si decida ad emanare l’atteso No Superheroes Reboot Act, scopriamo che nel nuovo film su Joker il ruolo del folle e stravagante antagonista di Batman è stato assegnato a Joaquin Phoenix.  Capiamoci, Joaquin Phoenix è un grande e il suo Joker sarà straordinario, ma perché cambiare quando Jared Leto (cioé: J a r e d   L e t o ) lo aveva interpretato l’altroieri?  Insomma, già la nostra memoria era legata al Joker di Jack Nicholson , poi a quello interpretato dal povero Heath Ledger, dobbiamo abituarci alla sua quinta reincarnazione (contando l’ormai leggendario Joker di Cesar Romero…)?

… insomma, cari produttori di Hollywood, che già vi siete dilettati a dare il ruolo di Batman a una platea di attori (tra cui Michael Kaeaton, Christian Bale e Ben Affleck ma anche Val Kilmer e perfino George Cloneey), e  che vi inventate un nuovo Uomo Ragno ogni cinque anni, adesso lo fate pure con Joker?

Vi rendete conto che in questo modo violentate il nostro immaginario?

Spero che almeno non diate il ruolo di Harley Quinn, non so, ad Ariana Grande*…!

*(sia detto pur con il massimo rispetto per ognuno dei 152 cm. di Ariana)

TheKillingJoke-1050x375.jpg

cinema · Risposte

Hollywood deciditi!

La Domanda (e la Risposta) di oggi c’entrano con l’ultimo film su Batman, il supereroe mascherato di Gotham City, e con il nuovo personaggio che gli sceneggiatori propongono in questo episodio della saga di Batman-Christian Bale by Christopher Nolan.

“Chi è la vera Catwoman?”

Risposta n. 66.

Partiamo dal fatto che non capisco perché una saga comincia con un Batman (Michael Keaton), poi ne cambia due, uno meno adatto dell’altro (Val Kilmer e George Clooney) e poi riparte da zero con un nuovo attore (Christian Bale) e un nuovo stile.

Già quattro diversi Batman non andavano bene, ma quello che davvero non accetto sono le tre diverse Catwoman.

Nel nuovo film su Batman The Dark Knight Rises (in italiano un tristissimo Il cavaliere oscuro – il ritorno) la donna gatta è interpretata dalla dolciocchioni Anne Hathaway, scelta davvero bizzarra per un personaggio così sexy (in fondo stiamo parlando di un personaggio vestito di lattice con in mano un frusta), dato che Anne Hathaway come donna gatta al massimo ti ispira il grattino sul pancino e che gli pulisci la lettiera.

Ben altra scelta l’impareggiabile Michelle Pfeiffer del Batman returns di Tim Burton,

e pure Halle Berry, quando venne scelta per l’eponimo film Catwoman, poteva andare bene, se solo gli avessero messo un costume più carino (diciamocelo, se il film è stato un flop è stato 90% per via del costume, sembra Rihanna a un concerto).

Comunque, non mi interessa, l’importante è che Hollywood si decida; vuoi far fare Catwoman ad Anne Hathaway? Va benissimo, ce la faremo piacere, ma non è che nel prossimo film si cambia di nuovo…?

Nel frattempo, però, provate anche voi, miei cari lettori, a dirmi le vostre preferenze, per voi chi è la vera Catwoman?

cinema · Le mie preferite · Leggende

E’ arrivato!

Alla faccia di chi pensava che il film sull’Uomo di Ammoniaca, tratto dal celeberimo fumetto di Lee Jordan, fosse una mia invenzione, ecco il trailer italiano (e in rete si trova anche il trailer americano).

Eccezionale il cast, specie la scelta di Giovanni Ribisi nella parte di Joe Muffa, il boss techno-mafioso antagonista dell’Uomo di Ammoniaca interpretato da un ispirato Cillian Murphy.

Il regista è Lyndon Perrier, lo stesso di Caccia a Soyuz 17, il seguito trash (trionfatore ai Razzie Awards) di Caccia a Ottobre Rosso, con Dolph Lundgren al posto di Sean Connery.

Non me lo voglio perdere, anche se il fatto che esca nelle sale quasi in concomitanza con The Avengers costringerà a una scelta non facile gli appassionati dei film sui supereroi.