I lattanti non sono come credi

babybossTutti sappiamo cosa sono i lattanti, la seconda fase della crescita dei cuccioli d’uomo (dopo la fase del neonato), che perdura  fin quanto il principale nutrimento è il latte materno; si dicono e scrivono molte cose sui lattanti, ma molte di queste cose sono veri e propri miti di cui ho scoperto la falsità da quando sono diventato gioiosissimamente padre.

Ecco le dieci cose che si dicono sui neonati che non corrispondono al vero.

1) I lattanti sentono quando hai paura

2) Se scappi, un lattante ti corre dietro e vuole prenderti perché ti vede come una preda

3) Non conviene far dormire i lattanti sul soffitto a testa in giù, c’è il rischio che dopo si mettano a prendere le persone per i capelli

4) I lattanti prendono la percentuale sui pannolini e gli omogenizzati venduti

5) I lattanti rapiscono le zingare; una volta un lattante ha rapito una zingara al supermercato e l’ha nascosta nella copertura del passeggino

6) I lattanti diventano aggressivi se pensano che qualcuno stia minacciando i propri genitori

7) A capo degli Illuminati ci sono dei lattanti

8) I lattanti capiscono tutto quello che diciamo ma fanno finta di non capire se non pronunciamo bene le parole

9) I lattanti portano le malattie (dove esattamente le portino poi non si sa…)

10) I lattanti rubano il respiro a pesci rossi e canarini

Annunci

Facebook is down

Se ve lo state chiedendo, la risposta è sì.

Oggi 19 giugno 2014 Facebook è andato in crash.  Non funziona, i server sono andati in tilt, e l’unica cosa che si legge collegandosi al social network più popolare del mondo è:

Sorry, something went wrong

E la rete già ha hashtaggato l’impossibile #facebookdown.

Consigli per gli addicted: prendere qualche dose di twitter o instagram ogni due ore.

Era la Risposta n. 80.

 

Cinefollìe 2014 (2^ parte)

Riuscirà il nuovo kolossal ad eguagliare il capolavoro di Fritz Lang?

Riuscirà il nuovo kolossal ad eguagliare il capolavoro di Fritz Lang?

Alpha Cod – Justin Timberlake capitano di un peschereccio alla caccia del mito di tutti i pescatori di merluzzo, quell’Alpha Cod cui il novello capitano Achab darà la caccia senza sosta sino a sacrificare tutto quello che ha di più prezioso, a partire dal suo Iphone.

– Sex and the City 3 – Diario di un tempo passato – Carrie, resasi finalmente conto di avere sprecato i suoi anni migliori dietro a uomini inutili, decide di tornare nel passato grazie a una macchina del tempo lasciata a Central Park da un affascinante viaggiatore del tempo venuto dal futuro, e di incontrare la Carrie giovane per impedirle di ripetere gli stessi errori.  Indimenticabili la scena in cui la Carrie del futuro incontra la Carrie del passato e dice “a parte i capelli ricci, sembra che tu non mi somigli per nulla, fai un po’ di palestra cara, e comincia subito!” e quella in cui Samantha, dopo una notte di sesso con il viaggiatore nel tempo, commenta “Ehy, non è che ora che ho sco**to con un tipo venuto dal futuro resto incinta e sbuca un robot che mi vuole fare fuori perché mio figlio entrerà in politica?”.

L’anello dei nibelunghi – Sigfrido l’invincibile- Hollywood prova a battere il ferro del fantasy in ambientazione medioevale, sulla scia dei successi de Il Signore degli Anelli e dintorni e de Il Trono di Spade, passando per Lo Hobbit.  La Saga dei Nibelunghi torna ancora una volta sugli schermi in quello che dovrebbe essere il primo episodio di una nuova trilogia con al centro gli eroi delle antiche leggende germaniche rivisti in chiave molto hollywoodiana, tanto da avere già fatto storcere il naso ai puristi.  Brad Pitt, Colin Farrell e il Thor marveliano Chris Hemsworth nelle parti, rispettivamente di Odino-Wotan, del cattivo Hagen e del protagonista Sigfrido.  Strepitose Halle Berry nella parte di Brunilde e Mia Wasiwowska in quella di Crimilde.

 The shutdown – La Casa Bianca è caduta –  Ancora una volta Roland Emmerich fa esplodere la casa bianca, questa volta insieme al Campidoglio e alla Camera dei Rappresentanti, in un film catastrofico dove il governo degli Stati Uniti è sotto attacco di un gruppo terroristico di estrema destra, che entra in azione dopo che il suo candidato alle presidenziali è stato sconfitto nelle primarie, e che vuole cancellare il governo federale.  Con Shia Leboeuf nella parte del capo dei cattivi (con la maschera di John Hancock, il leader del Tea Party storico) e Robert Downey jr. in quella di un agente FBI in disintossicazione e sospeso dal servizio ma che… (indovinate un po’).

Non è di sinistra – Nanni Moretti dirige sé stesso e un’intensa Jasmine Trinca in un istant movie su un nuovo leader progressista di nome Lorenzo Mattei che ricorda da vicino Matteo Renzi; il senso del film si può riassumere in un’amara battuta dell’insegnante di storia dell’arte interpretato da Nanni Moretti: “Non è sinistra, non può esserlo, un leader di sinistra non può vincere le elezioni ed essere popolare, non in questo Paese, non in quest’epoca”.

Cinefollìe 2014 (1^ Parte)

catsCome nel 2013, anche quest’anno, grazie ai miei contatti con il mondo del Cinema (che ci crediate o meno, conosco di persona il presidente del consiglio d’amministrazione di una società di produzione cinematografica),  ecco una lista delle più interessanti uscite di quest’anno:

Cats of New York – La tanto attesa trasposizione a cartoni animati del film di Martin Scorsese è finalmente arrivata, al posto di Leonardo Di Caprio un simpatico meticcio soriano che guiderà i gatti di strada immigrati contro i gatti di strada nativi capitanati da un grosso siamese nella parte che fu di Daniel Day Lewis, mentre i gatti persiani dei quartieri alti stanno a guardare.

L’uomo che sussurrava al colera – Probabilmente il drammone sentimentale dell’anno, con Keira Nigthely e Colin Firth nella parte della moglie del console britannico e di un medico che rischia la vita nell’India di fine ‘800,  combattuti tra il senso del dovere e la storia d’amore di entrambi con un giovane principe indiano misterioso e libertino interpretato da Dev Patel (il protagonista di The millionaire), che scatenerà le loro contraddizioni distruggendone le inibizioni ma aprendo la strada a un tragico finale.

 – Joker vs.  Joker – Ignorando le obiezioni dei fans, la Warner Bros affida nuovamente a Joel Schumacher uno spin-off della serie di Batman che risponderà finalmente alla domanda se fosse meglio il Joker di Kack Nicholson o quello del compianto Heath Ledger.  Nel film interpretato da Hugo Blick al posto di Jack Nicholson e Shawn Hatosy al posto di Heath Ledger, i due Joker, riportati in vita nell’anno 2043 da un perfido stregone voodoo, si scontreranno tra loro per diventare il boss del crimine in un mondo che si è dimenticato di Batman, fino a che…

Le ossa rotte – Commovente opera prima di Francantonio Paonazzi, su una famiglia di due immigrati siriani con una figlia autistica e l’altra malata di una rara malattia genetica che risale l’Italia da Pozzallo in provincia di Ragusa fino ad Anterselva, in Alto Adige, in un viaggio disperato con il miraggio della Germania, e durante il quale perderà metà dei propri componenti ma troverò l’amicizia e l’aiuto di Salvo, disoccupato napoletano nella magistrale interpretazione di Ignazio Montoglia che alla fine si immolerà inutilmente sulla frontiera italo-austriaca pur di far loro passare il confine.

Amici e amici – Frizzante commedia francese, una volta tanto sul tema dell’amicizia,  spesso al centro delle pellicole d’Oltralpe.  Cast stellare con Daniel Auteil, André Dussolier e Francois Cluzet, tre amici che si innamorano tutti della stessa donna, una splendida Virginie Ledoyen ma che giurano solennemente sulla propria amicizia che nessuno ci proverà, salvo ovviamente poi farlo tutti di nascosto gli uni dagli altri.