E’ tradimento anche se…

Unfaithful by dNaci on deviantart.com

Unfaithful by dNaci on deviantart.com

Lungi da me ogni spirito di chiuso moralismo, però non si può non considerare eticamente scorretto il tradimento sentimentale, inteso come rottura del vincolo di esclusività che è normalmente alla base di un rapporto di coppia.  I confini di cosa rientra e cosa non rientra nel concetto di tradimento non sono però sempre così chiari, e allora eccovi qui un decalogo di comportamenti che apparentemente non sembrano tradimenti perché non comportano la consumazione di un vero e proprio atto sessuale, ma che E’ scientificamente dimostrato ritiene assimilabili a un (principio di) tradimento.

Quali sono i casi in cui se sei da solo/a con una persona dell’altro sesso è quasi come tradire?

Risposta n. 79

1) se in automobile andate insieme in autostrada e siete solo voi due (il tradimento scatta passato il casello, è più grave se vi fermate all’autogrill)

2) se entrate insieme in un negozio di biancheria intima e la donna acquista un capo sexy

3) se chattate on line per più di 25 minuti al giorno per almeno 7 giorni consecutivi

4) se vi mandate più di 150 sms in una settimana

5) se andate al mare e vi immergete per fare snorkeling voi due soli (e almeno non dimenticatevi le precauzioni come maschera e boccaglio)

6) se bevete dallo stesso bicchiere o dallo stesso boccale (meno se dalla stessa tazza)

7) se flirtate così pesante che quando rimanete da soli vi dovete ognuno/a sfogare per conto suo

8) se vi scambiate un capo d’abbigliamento a contatto con la pelle (è tradimento se vi scambiate una maglietta, no se vi scambiate un palteau)

9) se andate a cena fuori e ordinate un dolce in due da mangiare insieme (il quasi-tradimento è più grave se il dolce ha un nome romantico, mentre non c’è tradimento se il fatto avviene a pranzo o colazione)

10) se avete letto questo articolo per verificare se il vostro comportamento era quasi tradimento, se vi è venuto il dubbio è quasi tradimento a prescindere.

Attenzione però: questo decalogo riguarda solo i casi di quasi tradimento, perché anche se avete fatto tutte queste 10 cose con una sola persona, e avete più di 12 anni, non vuol dire che ci stiate insieme (anche se probabilmente se fareste un passo avanti l’altra/o vi lascerebbe fare).

Dieci grandi Maestri

Pai Mei

Tutti noi abbiamo amato e ammirato quei simpatici e affascinanti mentori, spesso anziani e con i capelli e (spesso) la barba bianca, che in innumerevoli opere della cultura pop contemporanea hanno insegnato all’Eroe di turno i rudimenti delle arti del combattimento e della magia.

Ma quali sono i migliori dieci anziani e saggi Maestri della cultura cinematografica?

Risposta n. 77

1) Pai Mei (in cinese 白眉), interpretato da Gordon Liu, in Kill Bill Vol. 2, indubbiamente il campione assoluto della categoria, anche come rappresentante dei tanti personaggi analoghi della cinematografia orientale

2) il Maestro Yoda, interpretato in voce da Frank Oz, nella Saga di Guerre Stellari

3) il Mago Merlino nella Spada della Roccia Disney

4) Mr. Miyagi, interpretato da Pat Morita, nella saga di The Karate Kid

5) Juan Sanchez Villa-Lobos Ramirez, interpretato da Sean Connery, in Highlander – L’ultimo immortale

6) il Maestro Splinter (unico animale, per chi non lo sapesse è un ratto) nei cartoni e nei film delle Tartarughe Mutanti Ninja

7) Ra’s al Ghul, interpretato da Liam Neeson, in Batman begins

8) Eugenio Scalfari, interpretato da  Scott Wilson, ne Il Caimano e La figlia del Caimano

9) Magneto, interpretato da Ian McKellen nella saga di X Men (lo so che è un cattivo, ma Pai Mei che uccide chi non lo saluta, allora?)

10) …

Mi manca il decimo nome, ma per questo chiedo la collaborazione di qualche lettore o lettrice di buona volontà.  L’importante è che sia un soggetto saggio e anziano che addestra l’Eroe in qualche forma di combattimento.  Mi raccomando: anziano e saggio non basta, ci vuole l’addestramento, ed è per questo che per esempio nella lista non c’è il pur stimato Albus Silente.

 

In funzione il treno a rifiuti

train waste fueled

(ASMA)  – Mazul, 1 Apr – E’ entrato in funzione stamani, nella repubblica centroasiatica ex sovietica dello Sarpanistan, il primo treno alimentato da rifiuti organici, che per ora opererà sul tragitto Mazul – Ardanipad.

L’agenzia di stampa russa Notizija riferisce che sulla nuova linea ferroviaria operano tre locomotori di nuovissima generazione prodotti in Cina da una joint venture russo-cinese che grazie a un generoso finanziamento del governo dello Sarpanistan utilizzano una tecnologia futuristica che converte i rifiuti biologici in carburante per i motori diesel-T elaborati di cui sono dotate le motrici.

In buona sostanza, sono proprio gli avanzi di cibo e i bisogni dei viaggiatori, convogliati verso il motore del treno, ad alimentarne il funzionamento, insieme ai rifiuti organici raccolti ad ogni fermata.  Una carrozza presenta anche uno speciale compartimento (chiamata sgazifikizatorje) in cui i viaggiatori sono invitati a recarsi qualora debbano espletare funzioni fisiologiche di natura gassosa, emettendo gas metano prezioso per l’alimentazione del motore del convoglio (e che viene raccolto da un apposito aspiratore), con beneficio anche per il comfort degli altri viaggiatori che possono evitare a dispersione di tali emissioni negli ambienti comuni.

Durante la solenne festa dell’inaugurazione l’eclettico Presidente sarpano Alan Delonev, già noto per alcune bizzarre iniziative come il festival internazionale della sciarpa, ha elogiato l’operato degli ingegneri e degli scienziati sarpani che hanno contributo a questo sensazionale traguardo, da lui definito un grande passo verso un sistema di trasporti ad impatto zero e un grande esempio per il mondo intero.