Capolavori misconosciuti del 2012

Non sempre l’arido mercato cinematografico premia la qualità e l’arte, e per questo E’ scientificamente dimostrato vuole provare ad offrire una seconda chance ad alcune opere cinematografiche piazzatesi agli ultimi posti della classifica degli incassi dell’anno passato, stando ai dati di box office mojo.

Se nel 2012 i film più visti in Italia sono stati Benvenuti al Nord e Madagascar 3,  alcuni piccoli capolavori non hanno avuto il pubblico che (forse) meritavano.

Il primo è E io non pago-L’Italia dei furbetti di Alessandro Capone, che pur presentando nel cast una vera e propria parata di stelle tra cui spiccavano Enzo Salvi, Jerry Calà e Valeria Marini si è visto rispondere picche dal troppo sofisticato pubblico italiano.  Ottiene però la nomination vincendo la categoria Volevo-essere-un-cinepanettone.

Ancora meno successo ha avuto Impepata di nozze di Angelo Antonucci, nonostante la magistrale interpretazione di Paolo Caiazzo e di Sandra Milo, ma forse nello scarso gradimento del pubblico ha giocato il fatto che pure guardando varie volte il trailer ancora non si capisce nulla del film.  Altrimenti sarebbe stato un sicuro successo.  Nomination per la numerosissima categoria AmbientatinMeriddione.

Impepata di nozze però ha avuto molti spettatori paganti a confronto con Maledimiele di Marco Pozzi, il classico film all’italiana tutto Malesseri-Litigi-e-Sussurri. Scelto per rappresentare l’omonima categoria.

Un’altro tipica categoria di film italiano che vuole piacere alla critica e non gliene importa del pubblico (assolutamente ricambiato) è quella delle Pellicole-sugli-Immigrati, tra i flop del 2012 ce ne sono tantissime, una più deprimente dell’altra, e avevo veramente l’imbarazzo della scelta, risolto scegliendo il film meno visto di tutti questi: Dimmi che destino avrò di Peter Marcias.

Poi ci sono i film voglio-ma-non-posso come l’imbarazzante horror La casa nel vento dei morti di  Francesco Campanini. Bello il titolo, soltanto quello probabilmente. Nomination per la categoria Spaghetti-Qualcheccosa.

Tra i tantissimi film ambientati al Sud c’era anche Effetto paradosso di Carlo Fenizi che ottiene però la nomination anche nella categoria Ho-bisogno-di-Lezioni-di-Recitazione; il trailer (il film non so) fa soprattutto ridere, ma forse proprio per questo tra tutti i film di questo post è l’unico che potrei decidere di guardare.

Il film italiano meno visto delle sale del 2012 è però Il professore di Sergio Zanetti, un film che prima di inserirlo qui ho dovuto verificare che non fosse un porno (e ho ancora il dubbio).  Aggiungo solo che il trailer sembra un trailer di Maccio Capatonda.

E ora fatemi sapere la vostra opinione, rispondendo al sondaggio  su quale film vorreste salvare.

11 pensieri su “Capolavori misconosciuti del 2012

  1. Ecco. Vorrei scegliere uno di questi (anti) film proposti da te. Devo dire che non ho avuto la (s)fortuna di aver visto alcuno. Ma…. guidandomi dai trailer che ci hai esposto ho avuto il modo di scegliere il “meno peggiore”.
    Ed anche se potrei stupirti io uno ho scelto proprio quelo che tu consideri il più “inguardabile.
    Cioe….. IL PROFESSORE.
    Ovviamente cerco di spiegare la mia scelta. Che puo essere visto come un “aderire alla latura sua porno”. Bhe, non è proprio cosi. Il film, anzi, il trailer ci fa vedere (capire) in un modo molto erotico (e non porno) una situazione creata tra un proffessore e la sua studentessa. Ma, caro Fra, il ragionamento che questo film ci propone è fantastico. Pensa un po, siamo entrambi maschi, ti sei mai posto la domanda “quanto puo resistere un uomo alle avance di una donna?”. In questo caso, una mooooolto piu giovane. C’è, voglio dire. Non abbiamo a che fare con il solito lupo cattivo che vuole paparsi la pecorela. O noooo.
    Qui è proprio la pecorela che si papa il lupo cattivone. In quanto uomo di buona fede (anche se agnostico) posso essere contrario. Ma la mia domanda si pone.
    Contrario fino a che punto? Quanto è alto il muro della mia moralità da non poter crolare? Ed è proprio qui il motivo per quale il film ha tenta erotica molto spinta. Altrimenti, il messaggio non arriverebbe a noi. I spectatori. Si la sua latura erotica non fosse ben messa in vista allora anche a me (in quanto maschio) ci farebbe comodo a dire: “Eh no, non si fa”. Ma il regista mi mette nelle braccia morbose della tentazione. E allora dico sempre che “non si fa”. Ma stavolta con più morbidezza. Se mi capisci.
    Grazie per la pazienza.

    • vabbé, ma quanti film nella storia del cinema hanno già trattao questo tema? penso che perfino sulla relazione prof-studentessa c’è sterminata letteratura, tra gli altri Lo sai che i papaveri del 1952 con W. Chiari professore di liceo dalla doppia vita che alla fine però convola a giuste nozze con la studentessa 16enne

    • tua figlia devi mandarla alla scuola di spettatorismo di Nanni Moretti, allora! 🙂 eh, mi sa che con una figlia a mia volta in arrivo, prima che torni a bloggare seriamente ci vorrà qualche anno, diciamo una decina? ^^

  2. Ok, è stata dura ma ce l’ho fatta! L’unico che salverei è Effetto Paradosso che forse un po’ mi ricorda Chocolat (almeno dal trailer)
    Davvero inguardabili invece credo siano La casa nel vento dei morti e Dimmi che destino avrò…

    • Effetto paradosso è davvero l’unico salvabile, sebbene la recitazione sia a livello fiction se li mettevi nel cast un Gianfranco Siani o un Antonio Albanese magari faceva pure successo, cambiandogli il titolo però, ci voleva un “Benvenuti nelle Puglie”, “Orecchiette d’amore” o “Sapore di Pane” pronunziato alla barese…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...