Le mie parole preferite

Sweet night version3 by SigurdHosenfeld on deviantart.com

Sweet night version3 by SigurdHosenfeld on deviantart.com

“Quali sono le 10 parole più sexy?”

Risposta n. 71.

Ci sono parole che da sole sono in grado di dare una scossa di erotismo. Ovviamente ognuno ha le sue, e la risposta alla Domanda sulle parole più hot probabilmente è diversa per ciascuno.

Queste solo le parole più sensuali secondo me, le parole che, in qualche caso, quando avevo 14 anni e le foto che oggi si vedono sui cartelloni della pubblicità stradali sarebbero state considerate porno, mi avrebbero fatto andare sù di giri anche solo a vederle scritte nero su bianco.Ma ecco la mia top ten:

1) Guepière; parole come bustino o corsetto mi hanno sempre lasciato indifferenti, ma guepière suona di sesso solo a pronunciarla…

2) Reggicalze; ho il massimo rispetto per le autoreggenti, ma pur sapendo che il reggicalze è molto più scomodo a livello di eleganza e sensualità non c’è proprio partita

3) Lingerie; pronunciata rigorosamente lànjerì, che ci volete fare, il francese ha il suo charme, non solo per il papà della famiglia Addams

4) Stiletto heel; non che tacchi a spillo non suoni bene, ma la sua traduzione in inglese è tutta un’altra storia perché sembra  che indichi l’arma di una seduttrice che esce dressed-to-kill (in senso buono ovviamente)

5) Di seta, che si tratti di calze di seta, di sottoveste di seta, di lenzuona di seta o persino di camicetta di seta, basta aggiungere di seta per evocare atmosfere di sesso e passionalità

6) Fornicare; parola che puoi sentire più spesso da qualche fanatico moralista religioso che sulle labbra di una diva porno, ma che trovo stuzzicante proprio per il suo sapore di illecito (oltre che perché mi sembra quasi onomatopeica)

7) Sedurre; anche questa parola la trovo elegante e quasi onomatopeica del suo significante, e mi piace anche nella versione sostantivo, provate a dire ad alta voce seduzione e capirete perché

8) Mutandine, rigorosamente al plurale perchè al singolare mi sembra infantile, mentre il sinonimo slip lo trovo sexy come una tuta sportiva

9) Zoccola: non mi piacciono gli insulti sessisti, e non sono particolarmente attratto dalle professioniste del sesso (tutt’altro), per cui non mi piacciono parole come mignotta, puttana o similari, ma chissà perché sentire una donna (se lo dice un uomo non funziona) dire “quella è una zoccola/etta” mi suscita un certo non so che (a prescindere da chi e come sia la zoccola in questione)

10) Negligè: non so neanche cosa significhi esattamente, ma suona bene ed evoca qualcosa di poco vestito e poco responsabile, e quindi molto molto sensuale, perché il sesso è sempre poco vestito e sicuramente dev’essere irresponsabile; sennò che gusto c’è?

8 pensieri su “Le mie parole preferite

  1. “fornicare” non fa parte del mio vocabolario sexy: credo sia dovuto al fatto che ai tempi in cui impari i 10 comandamenti non hai la più pallida idea di cosa significhi e nessuno si prende la briga di essere chiaro… in effetti il termine mi evoca indistinti (ed impuri) pensieri su formicai e forni, e la cosa non aiuta il sesso!!!
    Quanto a “mutandine”, il mio proff di latino ha scolpito indelebile nella mia mente il termine “mutanda” come gerundivo di muto. Nessun diminutivo riuscirà mai a cancellare certi ricordi!

  2. tutto nasce une volta che da ragazzino lessi su un settimanale (L’Espresso o Panorama non ricordo) di un locale dove tutto era permesso “tranne la fornicazione”, concetto che non compresi appieno salvo che questa fantomatica “fornicazione” fosse qualcosa di assolutamente spinto e proibito e pertanto (nel mio cervellino da preadolescente) assolutamente intrigante ed eccitante😀

    • un preadolescente che casulamente leggeva “l’espresso” o “panorama” prima dei tempi d’oro internettiani (per non parlare del postal market!) mi fa pensare che sapesse benissimo il significato della parola “fornicare”…

      • diciamo che mi hanno fatto crescere in fretta😀 ricordo un epico servizio con Barbara Bouchet in lingerie dal titolo “torna di moda il reggicalze” (…) giornalismo d’inchiesta, ca va san dire

  3. kalojannis ha detto:

    Se “di seta ” è cosi’ evocativo, spero che i tuoi colleghi non ti dicano spesso “guarda che bella la mia nuova cravatta… è di seta”🙂
    La parola “miutandina” a me fa l’effetto “lumachina” (hai presente cosa succede ad una lumaca, quando la tocchi? Si ritrae nella chiocciola…🙂
    Idem “fornicare” che lo collego a Chiesa.
    Sulla nove, effettivamente….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...