Preoccupazioni inutili

Privacy is dead by Godlike on devianrtart.com

Privacy is dead by Godlike on devianrtart.com

Io sottoscritto Fra’ Puccino della Congregazione dei Frati Puccini, nel pieno possesso di varie facoltà ivi espressamente incluse quelle mentali, dichiaro che chiunque si preoccupi dell’abuso del proprio nome, della propria immagine, delle proprie riproduzioni fotografiche più o meno fotoshoppate, dei propri dati personali sensibili e insensibili che il suddetto egli medesimo ha pubblicato tranquillamente sui social network, dicevo chi se ne preoccupa senza essere Belèn Rodriguez, Nicole Minetti, Mario Balotelli o altri VIP di 1^ o 2^ categoria ma nemmeno Gianpi del Grande Fratello (mai guardato il Grande Fratello ma un Gianpi ci sarà pure stato), commette grave illecito verso la propria e l’altrui intelligenza sanzionato dalla legge 13 maggio 1987 n. 180, perché potete stare molto tranquilli, delle foto e delle notizie che riguardano il 98,7% di voi

non gliene frega assolutamente niente a nessuno

tranne ai vostri amici e parenti (e forse nemmeno a tutti loro).

In fede,

Fra’ Puccino

7 pensieri su “Preoccupazioni inutili

  1. ma è proprio quello, il problema: i parenti!!! in genere le foto (e le notizie) migliori da pubblicare sono quelle di cui parenti e conoscenti (e soprattutto colleghi) farebbero meglio ad ignorare l’esistenza!

      • anche usando i filtri, il vero parente stalker sa sempre che qualche tuo amico non li usa! Il problema non è la propria privacy (il mio profilo è blindatissimo!), ma gli amici che non si fanno scrupoli a pubblicare impunemente sui loro profili delle foto scattate mentre il tuo tasso alcolemico è tale da farti limonare con la fidanzatA di un tuo amico… (NON che sia successo A ME…)

      • nessuno è tanto audace da taggarmi!
        comunque, a parte le battute, è scientificamente dimostrato (😀 ) che, volendo, il modo per arrivare a cose che ti riguardano passando per amici “sprovveduti” c’è sempre. In alcuni casi questo mi infastidisce, soprattutto perchè preferisco che il mondo lavorativo e quello personale siano su piani distinti, ma è un “problema” mio, e dopo essermi cancellata da fb mi ci sono ri-iscritta dopo anni con profilo fake. Ma io sono un caso patologico😉

  2. Se pubblico qualcosa in rete si tratta solo di cose che potrebbero comunque sapere tutti e che non mi danneggiano. Altrimenti non lo pubblico. Mi sembra molto semplice…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...