Salviamoci!

Il-fenomeno-Grillo

Dopo l’esito delle elezioni, c’è una cosa che il PD deve fare adesso, anzi l’unica cosa che dovrebbe fare:

proporre un governo di coalizione al Movimento 5 Stelle, offrendo a un grillino il posto di premier (il nome lo propongano loro) e inserendo nel programma di governo l’approvazione dei primi 10 punti del programma dell’M5s, e che siano i grillini nel caso a dire di no assumendosene la responsabilità davanti al Paese e alla storia.

I numeri ci sono, sia alla Camera che al Senato, e ancora di più nel Paese.  Ci vuole solo coraggio e responsabilità.

Predizioni politiche

Bersani

Se nel post di ieri avevo previsto chi vincerà le elezioni, oggi voglio entrare più nel dettaglio, e provare a buttare giù le percentuali che secondo me otterranno i vari partiti politici, secondo il mio naso e secondo una serie di ragionamenti:

Coalizione Bersani 33%

PD 28%    SEL (Vendola) 4,5%  CD (Tabacci) 0,5%

Coalizione Berlusconi 27%

PDL 20%   Lega 4,5%  Fratellid’It. 1,5% La Destra 1%

Movimento 5 Stelle 21%

Coalizione Monti 12%

Lista Monti  7% Udc 3%  FLI 2%

Rivoluzione civile 4%

FARE per fermare il declino 2%

Altri 1%

E posso pure aggiungere che secondo me nel Veneto Grillo può vincere il premio di maggioranza al Senato…

Il mio non è un sondaggio, non ha nulla di scientifico, non mi fate la multa per questo, è un provare a indovinare sulla scorta degli insegnamenti di San Mariangelo da Cerqueto, e vediamo se lunedì sera il vostro Frate Puccino Indovino sarà stato bravo oppure no.  Sennò, e se ho sbagliato di molto, pago pegno (dire, fare, baciare, lettera, testamento deciderete voi).

I migliori e i peggiori film del 2013 (2° parte)

maurizio_nichetti

Ecco la seconda parte della lista dei migliori e peggiori film del 2013 che avevo iniziato a presentarvi qualche giorno fa… E attenzione che tra questi potrebbe nascondersi il film vincitore del prossimo premio Oscar o quantomeno del prossimo David di Donatello.

1) Taradàsh: il grande ritorno alla regia di Maurizio Nichetti (che a me per esempio mancava davvero molto), che torna alla poetica surreale dei suoi primi film come Ratataplan; un bambino timido sogna un mondo di favola abitato da uno stregone buono di nome Taradàsh (lo stesso Nichetti) che all’improvviso si materializzerà nel nostro mondo dando origine a tutta una serie di episodi paradossali; commovente il finale.

2) L’esperimento atomico del dott. Quatermass: Tim Burton riporta sugli schermi un’altra delle sue icone giovanili: lo scienziato britannico Bernard Quatermass, già protagonista di diversi film di fantascienza prodotti dalla BBC negli anni ’50; Tim Burton però reinventa completamente il personaggio, perché il dott. Quatermass interpretato da un ispirato Johnny Depp (sorpresi, vero?) ricorda forse più il dott. Who della serie tivvù degli anni settanta che il compassato scienziato molto british dei film originari.

3) Criminal minds – Political behaviour – Forse il film più atteso della stagione, la squadra di Criminal Minds in versione Dream Team con il ritorno di Gideon insieme all’agente Rossi che affronta un serial killer che potrebbe nascondersi tra i membri del Congresso degli Stati Uniti o forse addirittura tra uno dei candidati alle presidenziali.  Con Anthony Hopkins in un voluto tributo al personaggio di Hannibal Lecter, nella parte di un sospettato troppo sospetto per essere davvero lui (o magari è davvero così?).

4)  Come girano le trottole– Per la prima volta il regista serbo Emir Kusturica gira un film nel nostro Paese.  Ispirato a una storia vera accaduta nella Russia di Stalin, il film è ambientato nell’Italia del regime mussoliniano, in cui tutti gli abitanti di un paese emiliano vengono mandati in massa al confino in una desolata landa (non meglio descritta) dell’Italia meridionale, e portati a vivere in un paesino di montagna dove viveva ormai solo un vecchio pazzo e una famiglia di zingari.  Dopo le leggi razziali arriveranno nel villaggio perseguitati di ogni genere, che rimarranno al riparo dalla guerra dimenticati da tutti, dedicandosi alle solite feste casinare di tutti i film di Kusturica.

5) Sparkling – Classico e immancabile film scandalo giapponese. Una coppia di giovani e apparentemente innocenti coniugi giapponesi (lei la bellissima Hitomi Nakasumi) gira per l’Europa con l’obiettivo (perseguito con un senso del dovere molto nipponico) di sperimentare tutte le pratiche sessuali con il suffisso -ing che hanno trovato in una pagina di wikipedia, in un crescendo di erotismo tanto bollente che in Giappone e Corea il film è stato vietato ai minori di 25 anni.  Scena simbolo del film quella in cui una sera a Vienna lui propone a lei di andare all’Opera, e lei risponde che le piacerebbe ma quel giorno devono provare il bundling in pubblico.

Preoccupazioni inutili

Privacy is dead by Godlike on devianrtart.com

Privacy is dead by Godlike on devianrtart.com

Io sottoscritto Fra’ Puccino della Congregazione dei Frati Puccini, nel pieno possesso di varie facoltà ivi espressamente incluse quelle mentali, dichiaro che chiunque si preoccupi dell’abuso del proprio nome, della propria immagine, delle proprie riproduzioni fotografiche più o meno fotoshoppate, dei propri dati personali sensibili e insensibili che il suddetto egli medesimo ha pubblicato tranquillamente sui social network, dicevo chi se ne preoccupa senza essere Belèn Rodriguez, Nicole Minetti, Mario Balotelli o altri VIP di 1^ o 2^ categoria ma nemmeno Gianpi del Grande Fratello (mai guardato il Grande Fratello ma un Gianpi ci sarà pure stato), commette grave illecito verso la propria e l’altrui intelligenza sanzionato dalla legge 13 maggio 1987 n. 180, perché potete stare molto tranquilli, delle foto e delle notizie che riguardano il 98,7% di voi

non gliene frega assolutamente niente a nessuno

tranne ai vostri amici e parenti (e forse nemmeno a tutti loro).

In fede,

Fra’ Puccino