Trenismi

Dieci riflessioni da viaggiatore ferroviario compulsivo:

  1. Quando verrà fuori il materiale (la gente del treno chiama così carrozze e vagoni) in cui si potrà connettere alla rete wireless che sadicamente fanno vedere al tuo computer senza fartici accedere?

  1. Non si vedono più le famiglie che mangiano la pasta e fagioli conservata nel thermos, però ci sono persone che riescono a mangiare anche un panino in modo disgustoso

  1. Due persone ipercritiche e misantrope che si trovino sedute di fronte si troveranno entrambe cordialmente antipatiche e insopportabili?

  2. Se mi fossi seduto di fronte in questo momento mi troverei simpatico o insopportabile?

  3. Quando l’altoparlante dice che l’addetto alla pulizia è pregato di recarsi nella tal carrozza (spesso la n. 3), vuol dire che è successo qualche guaio

  4. su cinque viaggi in treno almeno in uno senti di qualcuno che ha comprato il biglietto sbagliato (si solito, non so perché, si tratta di donne)

  5. nessuno comunque supera le turiste americane che volevano entrare nella metropolitana di Roma con il biglietto del treno (e quello grande formato 16:9, non quello chilometrico) e quando hanno scoperto l’inghippo si sono lamentate vivacemente

  6. il giorno che sul treno Roma-Venezia non ci saranno giapponesi sarà un giorno molto molto brutto per l’Italia e per il mondo

  7. se potessi chiedere a Dio un superpotere, oltre a quello del superolfatto che ho già e che spesso è più che altro una sfiga, vorrei poter conoscere chi sono e dove vanno gli altri viaggiatori, ma senza troppi dettagli, giusto 10 righe di presentazione, con la destinazione e il perchè del viaggio, e giusto così, tanto per farsi gli affari degli altri

  8. è passato tanto tempo da Assassinio sull’Orient Express e da Cassandra Crossing, i tempi sono maturi per un nuovo film di ambiente ferroviario (per cortesia, non citatemi Polar Express), personalmente propongo un film di zombi dove alla partenza di un treno Frecciarossa sale una persona infetta, e il resto del plot viene da solo, protagonisti principali i passeggeri dell’ultima carrozza con i soliti 5-6 personaggi tipo (la bella studentessa, il caporalmaggiore dell’esercito, la suora, il ragazzo nerd che sa tutto degli zombi, l’istruttrice di capoeira e il manager con l’Ipad che è il primo di questi a morire).

7 pensieri su “Trenismi

  1. delicate ha detto:

    io ti consiglio la tratta napoli sorrento della circum ci trovi tutto il mondo e devo dire che è forse il modo più divertente di viaggiare su rotaie, sarà il fascino di pompei ercolano e della costiera, chissà perchè scommetterei che non ci sei mai stato !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...