Sopravissuti

Mentre all’orizzonte già vedo profilarsi un traguardo che come blogger mi inorgoglisce non poco (al momento di scrivere queste righe mancano solo diciassette lettori) è la vita là fuori che mi offre lo spunto per l’ennesima Grande Domanda:

“Sei più bravo se eviti del tutto le situazioni difficili o se ti ci metti e riesci ad uscirne?”

Risposta n. 59.

La Domanda nasce da una brutta esperienza di cui siamo stati malcapitati protagonisti io e la mia Bellaccina quando ieri siamo tornati in Italia da una per il resto bellissima vacanza a Salisburgo.

Per il resto, appunto, perché se la neve e il ghiaccio avevano già complicato il viaggio di andata, quello di ritorno è stato come vivere in un film, ma uno di quei film di avventura dove ai protagonisti ne capitano di tutti i colori, tipo un film di Roland Emmerich tanto per intendersi.

Tutto intorno a noi era fatto di sfumature del bianco, l’autostrada dei Tauri così sommersa dalla neve che alcune uscite erano tanto innevate da non riconoscerle, e abbiamo vissuto momenti così drammatici da disperare, nei minuti più drammatici, di riuscire a uscire da quell’incubo di neve.

E’ solo per l’amore di Bellaccina per le fotografie che ne siamo usciti con alcune istantanee di dove eravamo, come quella che ho scelto per illustrare questo articolo.

Ed è solo per la mia spero nota cinefilìa che in uno degli attimi più difficili, mentre quelle stramaledette catene appena comprate non si montavano, che mi è venuta in mente una scena di Armageddon e a mani nude come Bruce Willis sono arrivato alla soluzione.

Fino a quando, all’uscita dall’ennesima galleria, è apparso lo spazzaneve cui finalmente ci siamo accodati riuscendo a uscire da quell’inferno bianco.

Ne siamo usciti, e ne siamo usciti bene, rafforzati come coppia dal modo in cui abbiamo superato quella difficoltà, superata la paura anche un po’ di orgoglio per avercela fatta, ma mi resta un dubbio: siamo stati più pirla a essere gli unici non austriaci e senza gomme da neve in una situazione come quella, o più eroi a esserne usciti bene?

In fondo è un po’ il dilemma del portiere: il portiere bravo a piazzarsi e a tenere la posizione evita molti gol, ma è quello che para con tuffi spettacolari che conquista il pubblico… Anche se aveva sbagliato completamente posizione.

8 pensieri su “Sopravissuti

  1. larosaviola ha detto:

    PRECISIAMO che quando ho scattato questa foto era già passato il peggio! Non auguro a nessuno il terrore che abbiamo vissuto l’altro giorno!

      • Le gomme invernali sono molto importanti perchè garantiscono una miglior tenuta non solo sulla neve ma sul bagnato ed in tutte le situazioni in cui la temperatura dell’asfalto è inferiore a 15 gradi. Non rappresentano neppure un costo in più perchè alternandole con le estive ottieni comunque un raddoppio di percorrenza.

  2. Oh, è intervenuta pure la mia pronipotina, che tenerezza! 😉

    Insomma, vi dico la mia, cioè, vi riferisco quello che diceva la saggia nonna: “Bravo è chi se le scampa”, nel senso “chi le evita”, e secondo me aveva ragione.

    Poi, certo, il pericolo ha il suo fascino, e tu pensa la differenza tra il sentire raccontare le avventure di qualcuno che ogni giorno rischia la vita e di un altro che ogni mattina prende la macchina e va in ufficio…

    …cioè, no, mi rimangio subito quello che ho detto: VOI NON AVETE IDEA DI COSA SIGNIFICHI PRENDERE LA MACCHINA OGNI MATTINA E ANDARE IN UFFICIO!!! 👿

  3. personalmente penso che sia meglio superare le difficoltà e gli imprevisti che riuscire ad evitarli in partenza, in fondo troppa prudenza non si vive la vita… ma detto questo mi sa che l’idea di comprare i pneumatici invernali la prenderò seriamente in considerazione…

    Finora, visto che non vado in montagna d’inverno, né sono un super viaggiatore come Giulio, li vedevo come una spesa, e soprattutto una seccatura (per il montarlie il smontarli) inutili, ma diciamo che dopo questa disavventura potrei seriamente cambiare idea ^^

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...