Bella scema

Ieri stavo guardando uno di quegli innumerevoli reality show che ci offre la tv satellitare, ed è apparsa una delle tante ipostasi di un genere femminile di cui penso ognuno di noi conosca personalmente un esemplare, e a cui voglio dedicare un Affresco tutto suo:

la bella scema

Il perfetto prototipo della bella scema, per come la intendo io e come la dipinge la poetezza americana Pink nel video che vi propino, è la ragazza che piace ai ragazzi e sa di piacergli, e soprattutto ha avuto la fortuna ma anche la sfortuna di attirare il genere maschile fino dalla prima adolescenza, diciamo dai 14-15 anni o anche prima.

Alle belle sceme piace essere corteggiate, sono contente se ricevono regali e inviti a cena, sono lusingate se hanno la fila di maschi che le vorrebbe impalmare, perché si sa alle donne piace essere corteggiate, e se fanno all’amore si comportano come delle pornostar perchè chissà con che pessimo tipo di uomo sono state prima di voi.

E’ inutile spiegare come si comportino gli uomini di fronte alle belle ragazze, quelle del tipo che piace a tutti; a meno che non siano innamorati della propria donna diventano immancabilmente servizievoli, pronti solerti a trasformarsi in zerbini e/o a mettere mano al portafogli per ingraziarsi la bella.

Se la ragazza ha un cervello, tutto ciò può essere una fortuna, ma nel caso delle ragazze cui la natura ha donato bellezza ma non intelligenza tutto ciò porta solo sfortuna; la bella scema non deve impegnarsi, studiare, lavorare, basta sbattere le ciglia e far vedere le gambe e ci sarà subito uno scemo a fare tutto questo per lei.  E così la bella scema rimarrà tale, alternando le relazioni con uomini danarosi (attenzione: lei dirà che li sceglie perché sono affascinanti o di successo) con l’attrazione più sincera per l’esemplare maschio del suo genere, il palestrato un po’ tatuato e un po’ tamarro.

Quando il mio cuore non era stato ancora rapito dalla mia dolce Bellaccina, anche io ovviamente sono stato colpito da qualche bella scema, e potrebbe anche darsi che ci sia uscito, d’altronde si sa che noi uomini siamo sempre un po’ più scemi…

Resta il fatto che alla  fine, proprio quando le conosci meglio, le belle sceme ti fanno un po’ pena, in fondo devono anche stare attente a come investono il loro capitale di bellezza, se non trovano l’uomo giusto con cui sistemarsi entro i trenta, non essendo dotate delle altre doti che comunque gli uomini cercano in una loro possibile compagna (l’intelligenza, la simpatia,  la dolcezza, una seconda mamma, a seconda dei tipi), rischiano di trovarsi in serie difficoltà, perché la loro bellezza inevitabilmente sfiorirà (ci sono bellezze che non sfioriscono, ma non quelle delle belle sceme) e senza un uomo che provveda a loro non sono in grado di sopravvivere.

Povere belle sceme…

15 pensieri su “Bella scema

  1. MEMOLE ha detto:

    dissento su un punto:le belle sceme non si comportano come pornostar secondo me,sono spesso pali di legno mezze frigide,in quanto non hanno mai coltivato nulla al di fuori della bellezza e sono cmq incontentabili e spesso viziate anche per quanto riguarda il sesso!per il resto,condivido

  2. @ Memole: probabilmente hai ragione sullo stato interiore, ma esteriormente secondo me tendono a comportarsi da ballerine di lap dance dei bassifondi di Caracas non perché a loro piaccia, ma perché pensano che piaccia agli uomini con cui sono solite uscire, e che magari effettivamente la sera prima erano andati allo strip club… Non per piacere loro, insomma, ma per piacere all’altro (che in fondo è la base della loro filosofia di esistenza)

    @ Marta: qui si riesuma più che in Cold Case🙂

    @ Giulio: e allora la risposta di cui sopra vale anche per te!

    @ Valentina: Pink è una grande, il regista del video anche di più!

  3. lagiraffa ha detto:

    “la bella scema non deve impegnarsi, studiare, lavorare, basta sbattere le ciglia e far vedere le gambe e ci sarà subito uno scemo a fare tutto questo per lei”, mica tanto scema, la ragazza😆 cioè, voglio dire, una si impegna, studia, lavora, e magari rimane sola e squattrinata, mi sa che la più scema è lei😀

  4. delicate ha detto:

    bonsoir bonsoir
    puor la premier fois je veux obijetter avec vous….ou chez vous…..
    tra donne c’è sempre lo schieramento, che voi maschietti forse non notate, è come destra e sinistra, una sorta di Valeria Marini e Rita Levi…..tutte e dico tutte vorrebbero avere o far finta di avere il cervello di Rituccia, ma a volte anche la strafottenza della Valeriona nazionale…..perchè poi se una senza cervello resta senza uomo……mica c’è l’anfratto del cervello collegato alle lagrime….without brain we can’t cry……ma poi voi uomini come fate a distinguere chi è Vale e chi Rita ? siete davvero sicuri che Rosy Bindi sia la donna ideale ?
    e dopo questi esercizi linguistici e non, mi ritiro nel loggione a meditare su quanto mi costerà il chirurgo plastico per non sfiorire……ah l’ uomo serviva a pagare il chirurgo….ah no ….a evitare i cani alsaziani…..no…..a cosa serviva l’ uomo ?

  5. @ Giraffa: l’impegno e l’intelligenza però non sfioriscono con il tempo, anzi fruttificano… i conti della vita si fanno alla fine

    @ Delicate: se è per questo pure voi donne non vi rendete conto che certi uomini “misteriosi” che spesso vi colpiscono parlano poco semplicemente perchè….sotto i cappelli niente (e mi dispiace se non lo so dire in francese)

    @ Liviana: ma guarda che si può anche essere belle e intelligenti (e sono sicuro che nel tuo caso è così) 🙂

  6. mmmm fra’ scusa allora i chiacchieroni ?
    e quelli che dicono ” Che c’è ” come intercalare ?
    e quelli che tremano ?
    e quelli che evadono gli impegni ?
    mmmmm….una volta scrissi una cosa sull’ uomo minestrone…….
    ah la frase …dovrebbe essere …..sous les cheveux de les hommes misterieuses vous ne pouvet trouver rien….pasque ils n’ ans rien ‘a dir……..
    ho bisogno di un lungo soggiorno a Paris…..mi si annebbia la grammatique !
    cmq al di là di tutto per me resti un grande, ci sarebbe solo una piccola cosa….ma penso che hai capito…..e forse farò anch’ io lo stesso…mi dò ancora qualche tempo di riflessione nell’ Eremo……..il saio ti stava di un bene !

  7. @ Delicaterose: non conoscevo la categoria degli uomini che tremano, ma c’è sempre da imparare… ma non capisco, uomini che tremano quando?? 🙂

    @ Giraffa: grazie, è bene ricordarlo anche a noi stessi, che alla fine impegnarsi e darsi da fare (e secondo me essere altruisti) alla lunga paga… solo che bisogna attendere… ‘sta benedetta lunga!🙂

  8. che curiosone che sei….vabbè…..devo dire che l’ ultimo esemplare mi è capitato poche settimane fa, la tremarella era Sempre, dall’ inizio alla fine della serata ( ho un mio fascino )….però avevamo appena visto L’ ultimo dei Templari con N. Cage….nsomma come primo appuntamento …ho scelto un film tenerello …..lo scenario la faceva da padrone….

    immagina una notte d’ estate con un cielo stellato, un cinema all’ aperto, e un grande telo bianco ( dove veniva proiettato il film….streghe, sangue, templari, e demoni ) incorniciato da pini a ombrello e un vulcano che incombe su di noi…….

    tremava per la mia mini !!!😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...