Strafighi per una notte

Risposta n. 33.

Poiché tra tutte le ultime domande pervenute a questo blog via google non ce n’era nessuna di originale o particolarmente interessante, sono passato al ripescaggio di una di quelle raccolte nella mia pagina su I Grandi Perché, e ho ritrovato la domanda di chi un po’ di tempo fa chiedeva

qual’è la definizione di strafiga

Poichè questo blog non fa discriminazioni di genere, voglio rispondere alla domanda con riguardo a strafighe e strafighi, perché per entrambi vale la definizione di

persona dotata di bellezza straordinaria e/o di notevole attrattive per le persone dell’altro sesso

Di strafighi in questo blog ne ospito parecchi, e non nascondo che molte delle lettrici arrivano qui per caso cercando le foto di Johnny Depp e Till Lindemann, che facevano di corredo a poi molto fortunati post.

Ognuno di noi, è inutile negarlo, ha il proprio strafigo o la propria strafiga di riferimento; nel mio caso, basta che cerchiate i post contrassegnati da Le mie preferite, se c’è quel tag nel post parlo di una strafiga di mio riferimento.

Katy Perry,  Emily Blunt, Larissa Riquelme,Kirsten Dunst, Sarah Michelle Gellar, Eliza Dushku, tanto per fare qualche bell’esempio.

Ora magari qualche lettrice arriverà da queste parti cercando una foto di Gerard Butler, l’attore scozzese che ricorderete per film come 300, La dura verità o Il cacciatore di Ex, e che ho scelto come buon esponente della categoria degli strafighi  che un considerevole numero di donne ha attualmente eletto a proprio sogno erotico.

Proprio Gerard Butler, e il fatto che tra le altre incontri i favori anche della mia Bellaccina (ma mi consolo perché un giorno un’anima mia ci ha troppo bonariamente accostati), mi suscita un curioso interrogativo, che suona più o meno così:

se la persona che amate avesse la possibilità di avere una notta e soltanto una notte di sesso con l’attore/cantante dei suoi sogni, glielo perdonereste?

Siccome ho già risposto alla Domanda n. 33, questa non può essere la trentaquattresima domanda ad avere una Risposta, due Risposte in un solo post sono davvero troppo, e allora mi permetto la consueta scappatoia del ribaltare sui lettori l’onere di rispondere, precisando che per notte si intende una notte e via, niente conseguenze, ripercussioni, ritorni di fiamma del vip, aggiunte di amicizia  di facebook.

Solo/ il vostro lei che passa una notte di sesso con l’attrice dei suoi sogni incontrata per caso in una festa e che gli precisa che l’indomani l’avrà già dimenticato.

So che, se siete accoppiati, ognuno di voi conosce bene l’uomo o la donna dei sogni del vostro partner, la persona che li impazzire se li vedono in un video o in un film, la persona che (naturalmente subito dopo di voi) collocano sul gradino più alto della strafighitudine.  Pensate quindi proprio a quella persona.

Allora, cari amici e care amiche, voi come vi comportereste?

Annunci

37 pensieri su “Strafighi per una notte

  1. Marta ha detto:

    Giusto ieri ne parlavo con la mia metà , lui sbava per Audrey Hepburn e Jessica Alba , io a dirla tutta preferisco Nicole Kidman , ma insomma i gusti sono gusti.

    Comunque …

    La mia prima reazione sarebbe prenderlo a testate ma poi comincerei a fare 2 conti e a pensare : e se fossi io quella ad avere la possibilità di passare una notte con il mio tanto amato Keanu Reeves ( e ahimè parto svantaggiata già in partenza ma che ci dovete fare , a me me piace! ) .. quindi magari … forse … ma proprio semmai dovesse capitare … la mia risposta è NI.

  2. Non ho capito bene la domanda, ma se intendi come reagirei se mia moglie cogliesse l’occasione di una notte di passione con lo strafigo dei suoi sogni e poi questo qui scomparisse per sempre dalla sua vita, ti dico che potrei anche accettarlo (cazzo, si vive una volta sola e noi siamo sposati e collaudati da 20 anni) però vorrei avere anch’io la mia occasione altrimenti è un’ingiustizia! 🙂

  3. Beh, Marta e Giulio, avete dato tutti e due una risposta molto equilibrata, diciamo l’ideale è andare alla festa insieme e incontrare insieme i vs. rispettivi sogni erotici, e quando Javier scambia uno sguardo d’intesa con Penelope, poi ti strizza l’occhiolino e ti propone di andare a Oviedo tutti insieme, allora magari il tuo NI diventerebbe un SI’ 🙂

    Ps @ Marta: ma dove lo hai trovato un ragazzo d’oggi che sogna Audrey Hebpurn??

    Ps @ Giulio: diciamo che il peggio è che entri nella camera da letto e lui o lei ti vomita addosso e poi cade svenuto, ma diciamo pure che può capitare più alle nostre donne che a noi stessi ^^

  4. Io non glielo perdonerei, perchè io non lo farei.
    Ad esempio per me lo strafigo per eccellezza è Hugh Grant (de gustibus), e se avessi la possibilità di passare con lui del tempo ci andrei a cena e lo farei parlare per ascoltare il suo magnifico accento british e perdermici. Ma niente di più.
    Non abbiamo mai parlato di chi sarebbe una donna che potrebbe piacergli, ma a me basta sapere che odia Belén. Comunque se facesse qualcosa con una tipa famosa che gli piace, sarebbe un addio immediato.

  5. Dea Silenziosa ha detto:

    Prima di rispondere.. mi chiedo chi ancora cerca le foto di Johnny Depp, decisamente non è il mio tipo, mah…
    Ecco invece Gerard Butler sì, mi piace!

    Rispondendo alla domanda… Che mi ricorda molto la trama del film ‘Proposta indecente’… Ecco sì appunto, è indecente che il mio moroso mi metta le corna con chicchessia! E poi lui mi ha detto che non ce le ha le ‘strafighe di riferimento’, dice che sono io la sua unica.
    Ecco, io sospetto che… può darsi che la sua affermazione sia dovuta alla conoscenza del mio carattere..
    Tuttavia, entrambi abbiamo una caratteristica comune: possiamo avere delle preferenze fra i personaggi famosi, ma nessuno di noi due è portato a farne l’uomo o la donna dei sogni.
    In pratica, mi sono piaciuti e mi piacciono molti attori, ma i sogni li ho fatti sempre su ragazzi che conoscevo nella realtà, e so che per il mio ragazzo è la stessa cosa, me l’ha detto lui stesso ma l’avevo già capito però, anche perché in molte cose siamo piuttosto simili.
    Comunque, no, non gli lascerei passare una notte di sesso con chiunque sia, e nemmeno lui perdonerebbe a me una cosa del genere, indipendentemente dalla strafigaggine e da tutte le altre condizioni.
    Non è per moralismo, ma perché la psiche non si può manipolare cercando di ‘farla ragionare’ o scendere a patti.
    Il fatto è che la cosa non può non avere conseguenze. E’ troppo facile dire ‘niente ripercussioni, niente conseguenze’ in realtà non è così: le ripercussioni psicologiche sono inevitabili e, per una notte apparentemente innocua (per la razionalità forse), credo che invece si combinerebbe un casino catastrofico, con ferite e con ripercussioni profonde anche sulla lunga distanza..
    Ciao!

    • Ebbene, sappi che Johnny Depp è in cima alla classifica dei più ricercati, con quasi 2.500 lettrici capitate qui per cercare lui, seguito da Till Lindemann con 2.187 lettrici, ma in rapida ascesa

      E sappi che, oltre a te, conosco solo altre due donne cui non piace Johnny Depp 🙂

      Interessante la tua risposta, esauriente e completa, però non farei paragoni con Proposta Indecente perché lì era l’Altro che voleva una Notte-e-via, e per di più pagando, qui è il nostro partner che pagherebbe per, casomai

      Comunque ho capito che con il tuo partner non corri rischi, e ho anche capito perché… lui con una Dea ci sta già ^^

      A proposito… ma si dice strafighitudine o strafigaggine?

      (mi sa che la Risposta n. 34 la dedico a questo dubbio esiziale…)

      • Wow, ti ringrazio del complimentone (blush/arrossisco)…
        Mi accorgo di essere stata molto seria, forse un po’ troppo.
        Il fatto è che il mio ragazzo ed io abitiamo a 500 km di distanza e per far reggere il rapporto serenamente in queste condizioni particolari di lontananza, per farlo durare da 2 anni e parlare ormai di matrimonio… la prima cosa è fidarsi davvero tanto, e avere una forza di carattere, e una pazienza, non indifferenti da parte di entrambi. Entrambi riusciamo a essere sereni riguardo l’altro/a e le sue frequentazioni, anche se entrambi risentiamo della distanza dell’altro/a. Ci parliamo spesso del nostro futuro insieme perché progettare ci fa stare meglio. I nostri progetti sono aiutati dal fatto che molto probabilmente fra un annetto andremo a vivere in Olanda, per via del suo lavoro, e per l’occasione ci sposeremo.
        Credimi, anche stasera, al solo parlare con lui di un tempo molto prossimo in cui non ci saranno tutti questi Km fra noi, mi sentivo allegra.
        Nel frattempo stringiamo i denti, e affrontiamo viaggi per vederci quanto più possibile.

        Oh… a me è venuto di dire strafigaggine, francamente credo che nel vocabolario non ci sia nessuna delle due parole 😉

        @Kalojannis, permettimi una parola..
        Se ho capito bene che cosa intendi… io penso che non sia per niente una questione di latitudini: il mio fidanzato è trentino, ed è gelosissimo altroché.
        Se io mi permettessi di fare quello che ha proposto il nostro Fra Puccino, probabilmente o mi lascerebbe (malamente), o non so che altro, comunque la sua reazione non sarebbe niente di buono… credimi.

      • Ah, i rapporti a distanza, pessima situazione in cui peraltro mi ci ritrovo anche io, sebbene i chilometri siano meno della metà dei tuoi… Se ti interessa, un po’ di tempo fa avevo elaborato una formula per calcolare la fattibilità dei rapporti a distanza, che puoi trovare a questo link:

        Anche se mi par di capire che nel tuo caso non ci sia bisogno di calcoli, e che le cose procedono… però mi hai sollevato tutta una serie di curiosità: come viaggiate per andarvi a trovare? viene più lui da te o tu da lui? e dov’è il luogo a 500 km dal Trentino dove vivi tu?

      • Caro Fra Puccino, rieccomi appunto dopo un’assenza dovuta al fatto che in questi giorni il mio moroso è stato qui con me!
        Allora.. Innanzitutto complimenti per l’elaborazione delle formule… ti dirò, nonostante la gran distanza resistiamo da circa 2 anni (per cause di forza maggiore) e il rapporto è diventato sempre più forte, e l’amore è perfino cresciuto. Intendiamoci: detestiamo stare lontani, ma visto che ci siamo conosciuti e ci siamo piaciuti così tanto e per ora, ancora per un po’, non possiamo stare più vicini, cerchiamo di resistere e goderci i momenti in cui ci troviamo (ogni 2 settimane).
        Rispondo a qualcuna delle tue domande (quanto sei curioso! 😀 Hai visto quanto sono riservata.. che nell’about dico dico e non svelo niente di vitale.. 😉 ):
        nel 2009 ho viaggiato sempre io, col treno; lui lavorava ed era domiciliato a Parma (anche se sì, lui è in verità della Valsugana).
        Nel 2010 ha viaggiato lui, in auto, perché è andato a lavorare (e vivere) a Milano; abbiamo fatto in ogni occasione quello che era (è) meno scomodo per le varie esigenze di entrambi. Tuttavia nel 2010 ho passato prima un periodo di un mese e poi un altro di 2 mesi lì con lui.
        Quanto al mio luogo di nascita e residenza… mumble mumble… è, direi, nel Centro Italia ma a circa 300 km a Nord-Est di Roma. 🙂
        Ora vado a vedere che altro ho perso questi giorni …

      • Certo, quanti sacrifici si fanno per gli amori a distanza, e chissà poi perché ci vi infiliamo lo stesso così volentieri? Perché l’amore è tanto più affascinante quanto più è difficoltoso, perché è nelle natura umana cercare le persone diverse da noi (e più vengono da lontano meglio è)? Perché la Persona Giusta è difficile da trovare e una volta trovata te la tieni stretta anche se vive dall’altra parte del mondo??
        Chissà…

        Ma forse ho trovato la Domanda n. 35…

  6. Se il secchione dovesse dimenticare per una notte che sono la donna della sua vita e dovesse ammucchiarsi con la diva dei suoi sogni?!?
    Basta che poi tocchi a me..magari con Gerard Butler (che ha recitato anche nel tristissimo PS:I LOVE YOU)

  7. @ Kalojannis: dai, non indulgiamo in stereotipi, in fondo, se ci pensi, la regione molto nordica dove vivi è governata da un catto-conservatore sedicente vergine dove spadroneggiano i paolotti (mi è stato detto che è termine locale per bigotti), quella da cui provieni da un libertar-comunista gay dichiarato dove spadroneggiano i caparezza e i negramaro… Insomma, direi che potresti pure valutare l’idea della coppia aperta 😀

    @ Farnocchia: un altro voto per il fallo-tu-ma-poi-tocca-a-me, che in fondo è la mia risposta preferita

    (e speriamo che questo non lo legga la Bellaccina, che sempre cedendo agli stereotipi ha sangue molto siciliano nelle vene e non vorrei mi diventasse la ragazza con la pistola)

  8. La penso come Valentina: no, no e no. Se facesse una cosa del genere, con me sarebbe finita all’istante.

    C’è da dire che sono felicemente single e desiderosa di restarlo, almeno per ora.

    A proposito di strafighi famosi, poi, me ne piace soltanto uno. Sarà per tale motivo, però, che mi piace tanto, tanto, tanto. 😛

    • le donne single spesso si dicono molto gelose e rigide nei loro principi…
      forse perché è facile enunciare grandi assiomi in astratto… ma sei sicura che li applicheresti in maniera così rigorosa anche in concreto?

      🙂

  9. Perché la Persona Giusta è difficile da trovare e una volta trovata te la tieni stretta anche se vive dall’altra parte del mondo??

    Ecco, questa è la risposta che do quando si mettono a rompere e chiedono “Ah ma a Palermo non ti piacevano? Per forza da un’altra parte te lo dovevi andare a trovare? Mah!”. (Fastidiosissimi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...