Istinti primordiali (ep. 28)

La foto è stata scattata qualche tempo fa in Grecia, ma rende bene l’idea.

La devastazione subita ieri 14 dicembre 2010 dalla città di Roma è stato un episodio davvero terribile. E nonostante la coincidenza temporale con il brutto spettacolo offerto in Parlamento, quello che si è visto sulle strade è stato perfino peggio.

Tutto molto triste, le solite vetrine di banche e negozi devastati, i motorini rovesciati e bruciati, le camionette della polizia assaltate, i caschi integrali, i petardi, i fumogeni, le manganellate, i calci, gli arresti.

Solo che, secondo me, in tutto questo non c’entra la politica. Così come non c’entrano nulla con il calcio e con lo sport gli ultras delle squadre di calcio quando scatenano la guerriglia urbana, con scene molti simili a quelle viste ieri a Roma.

La chiave di questi comportamenti non è nella politica né nello sport, da maschio adulto mi sento di dover confessare a nome dell’intera categoria che questo istinto di violenza è purtroppo una nostra caratteristica, anche del più calmo e tranquillo di noi.  In ogni giovane maschio c’è l’istinto all’azione violenta, pronto a scatenarsi all’interno di un contesto e di un gruppo che lo legittima e lo rafforza.

Perché il giovane maschio in gruppo non è più lo studentello universitario con lo zainetto che la sera torna alla sua cameretta che la mamma nel frattempo ha riordinato, ma torna all’istinto del cacciatore raccoglitore che lotta per la sua tribù.

Per questo mi sembra sbagliato indulgere con le consuete dietrologie su infiltrati e agenti provocatori, noi tutti (parlo per i giovani maschi) possiamo essere violenti, e tanti di noi cercano solo una scusa per farlo, che sia la Juventus, la riforma dell’università o il No a qualcosa poco importa.

Stasera su La Nave de Los Monstruos sale il Giovane Facinoroso; spero che non faccia a pugni con il Giovane Padano che c’era salito un po’ di tempo fa (anche se il giovane maschio dentro di me spera invece che se la diano di santa ragione).

La Nave de Los Monstruos, Diario del capitano, data astrale 201012.14.

Annunci

14 pensieri su “Istinti primordiali (ep. 28)

  1. Ieri su Exit mostravano una foto molto significativa: un manifestante molto cattivo e violento,preso dalla polizia, con delle MANETTE nelle tasche…..
    Non è retorica quella degli infiltrati sabotatori. Stanno preparando il terreno per giustificare un successivo pugno fermo(leggi violento)?

    • @ Starla: non so se sia lo stesso personaggio con il guanto rosso su cui pure Repubblica aveva fatto un servizio, e alla fine si è visto che non era un infiltrato ma solo un sedicenne che aveva fregato manganello e manette a un agente e poi non sapeva che farsene

      Non penso che questo governo abbia intenzioni autoritarie, per quel poco che ancora durerà, e penso che al giorno d’oggi sia davvero inattuale mettere in discussione le credenziali democratiche delle nostre forze dell’ordine, non siamo a Città del Messico nel 1968…

      @ Giulio GMBD: concordo con te, noi che siamo un po’ più veci ci ricordiamo che negli anni settanta si parlava di strategia della tensione, ricordo il terrorismo (quello sì infiltrato…) e le bombe nelle piazze e nelle stazioni, ma la nostra democrazia ha resistito con tutti suoi pregi e i suoi difetti

  2. kalojannis ha detto:

    Non credi che innato nell’uomo, oltre all’istinto di violenza, ci sia anche quello di giustizia?
    El pueblu unido jamas sera vencido!

  3. E’ indubbiamente vero ciò che dici, ma è anche vero che non erano certo gli studenti a rompere le vetrine e quant’altro.

    Il problema è che questi scontri hanno fatto un piacere al governo ed è questa la cosa più deprorevole. Ieri sera, Santoro ha detto una cosa giusta rivolta agli studenti e cioè che se prima la gente applaudiva al loro passaggio, oggi forse non è più disposta a farlo… questo è veramente triste, perché per colpa di qualcuno, qualsiasi lotta, la più giusta e sacrosanta, viene automaticamente condannata.

    • hai ragione, ma è per questo che faccio il paragone con gli ultras del calcio: non è colpa dell’Inter se i tuoi tifosi devastano un autogrill, la Gelmini non ha ragione se alcuni teppisti devastano il centro di Roma

      Fermo restando che invece il movimento studentesco qualche autocritica dovrebbe farsela, già nei giorni precedenti in cui i giornalisti si soffermavano sui titoli dei libri usati come scudi a me colpiva che quei manifestanti avessero degli scudi, i caschi in testa e la sciarpa sul volto… non esattamente il look adatto per un corteo di pace…

  4. come ho già detto STICAVOLI di infiltrati, gruppi di facinorosi o polizia…. hanno rovinato tutto! questo è il dato di fatto! io per 2 mesi mi son morta di freddo, mi son fracicata e sono tornata a casa senza voce per una causa in cui credo..e tutte queste piccole (ma collettive) fatiche sono andate a farsi fottere per 100 elementi che non sono ancora evoluti all’HOMO SAPIENS solo perchè dovevano sfogare un’ira repressa.
    ma andata a farvi una corsetta la mattina se state così!!!

  5. indulgenza plenaria ?
    ne godrò ?
    pensavo agli istinti primordiali tempo fa in riferimento al voler scaricare pulsioni o altro….
    M.J. diceva che i concerti sono like a hell , in effetti l’ inferno si scatena dentro, molti cercano dei e idoli su questa terra, non trovandone in chiesa, la caccia si apre dappertutto, e sia se li trovano sia quando si vedono delusi tirano fuori le urla
    è il concetto di urlo alla base di tutto, far sentire il proprio respiro nel silenzioso cosmo.

  6. @ Farnocchia: il dato di fatto è che alla fine nemmeno s’è capito bene quali sono poi i temi della discordia, questo dovrebbe essere il vero tema del dibattito, invece del tutto assente… a me comunque, e lo dico da persona di sinistra, sentire oggi le interviste piene di nulla e banalità di alcuni leaderini de La Sapienza mi ha messo un’immensa depressione

    @ Delicaterose: benvenuta su questi pixel, blogger dal nome sì delicato 🙂 Noi abbiamo tanta energia dentro, scatenarla in un concerto, sulla pista da ballo o in camera da letto è cosa buona e giusta; scatenarla conto qualcuno è cosa molto sbagliata

  7. sono contenta che hai trovato la tua brioscina Cappuccino !
    ne sono davvero contenta ?
    forse no
    perchè credo di aver trovato uno stimolante…..raro molto raro specie nei blogs.
    fai i complimenti a lei, vividamente da parte mia che al cospetto degli uomini che mi capitano mi addormento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...