Dio dimostrato scientificamente

Risposta n. 23

“Si può spiegare scientificamente l’esistenza di Dio?”

Certo.

Non so cosa cercasse l’anonimo internauta che ha posto a Google questa Domanda, ma la prossima volta che qualcuno capiterà su questo blog con la stessa questione, troverà finalmente una Risposta.

Basta che riflettiamo su noi stessi, sulla nostra autoconsapevolezza, sull’impossibilità che la nostra vita e il nostro mondo siano riducibili alla materia sensibile, e la risposta viene da sé, basta che ci liberiamo dai condizionamenti delle religioni inventate dall’uomo, che con i loro errori, i loro umanissimi errori, qlla fine portano tante persone a credere all’ateismo.

Ma credetemi: Dio con le religioni (auto)rilevate non c’entra proprio nulla!

Anche la scienza, alla fine, non ha smentito affatto l’esistenza di Dio e di altre dimensioni, parallele o coesistenti con la nostra, la meccanica quantistica anzi sostiene che tutto alla fine è riducibile a onde del continuum spazio temporale, che la materia come noi crediamo di conoscerla è solo un’illusione dei nostri sensi, l’unica vera superstizione alla fine è il materialismo…

Non vi basta? Pensate allora all’amore, oppure all’arte, a questo favoloso modo di esprimere sé stessi, la propria anima, e tra tutte le arti alla musica.

E se uno come Eric Turner, l’insegnante svedese barba e canottiera che fino all’altro ieri suonava nei locali notturni di Stoccolma insieme ai suoi Street Fighting Man, all’improvviso è arrivato in cima alle classifiche mondiali grazie alla sua partecipazione al singolo che ha lanciato il giovane rapper inglese Tippie Tempah e forse lancerà anche lui, come possiamo negare che un Dio c’è?

Oh… written in the stars
a million miles away
a message to the main

Dio c’è, e lotta insieme a noi.

32 pensieri su “Dio dimostrato scientificamente

  1. Il nostro più grande sbaglio è immaginare un Dio che guarda e dirige tutto dall’alto come un burattinaio… Quello che noi chiamiamo Dio, secondo me è in tutti noi, come pure in tutto l’universo… Sta a noi trovarlo.

    Comunque a quell’internauta bastava che gli dicessi che la risposta è “42”😛

  2. Il rubinetto dell'amore ha detto:

    Mi viene in mente una definizione da maindfulness: possiamo guarire e andare oltre, quando ci rendiamo conto che noi siamo oltre i nostri meccanismi mentali, i nostri pensieri, i nostri processi interni consci e non; noi possiamo pensare sui nostri pensieri, al dilà di ogni coercizione mentale. Con la nostra mente possiamo fare tutto.

  3. kalojannis ha detto:

    Beh… sai che ho una visione molto complessa della religione o di Dio, che non concepisco – ovvio – come essere antropomorfico.
    La visione collettiva orientale mi affascina ma non ho le competenze necessarie per sostenerla in pieno.
    Così come mi affascina l’idea del dualismo Bene-Male… poi, cosa significa Dio?
    Se siamo stati creati da forze aliene – come non mi sento di escludere – Dio sono le forze aliene o chi ha creato i nostri “creatori”?
    Ho superato le dieci righe…😉

  4. @ Rubinettodell’amore: la nostra mente è una meraviglia, e non riesco a credere che si riduca tutto a scariche elettriche tra neuroni…

    @ Kalojannis: escludi che Dio abbia una forma antropocentrica? Dunque escludi che io possa essere il tuo Dio… potrei offendermi…

    @ Marta: quale domanda, figliola, quale domanda? In verità, in verità, ti dico ponila e sarai accontentata

  5. livyxb ha detto:

    Premettendo che io preferivo l’avatar precedente (il bimbo con il cappuccio)…………
    Frappy come stai? Ci sono state innumerevoli arpie che hanno fatto complimenti ai tuoi occhi durante il mio lungo sonno?
    Eccomi qui a rispondere al tuo quesito: Dio esiste. Dio è in ognuno di noi, perchè nel nostro io è risolto il mistero dell’universo.
    (comunque un po’ troppo profondo come primo intervento dopo secoli di assenza)………….

  6. Anch’io come Livy preferivo il bimbo che è in te.
    La vita è proprio strana. Sono mesi che non vengo nel tuo piccolo grande regno e oggi che ho deciso di farlo trovo questo post. Dio esiste? Se lo chiedi a me che sono in cammino ti dico che certo esiste e da quando sono in cammino di segni me ne da in ogni istante. Dio esiste, ma è difficile amare ciò che non vediamo e che non conosciamo se non riusciamo ad amare il fratello che ci siede accanto. Dio esiste e noi ne siamo la prova. Dio è buono e misericordioso e ci rende liberi di sbagliare, di cadere ma poi ci dona la forza di rialzarci.
    Un abbraccio a te e a tutti gli amici di questo tuo spazio bellisismo come sempre.
    Monica

  7. kalojannis ha detto:

    Frappy, non so se Dio esiste ma con questo post sei riuscito a far ricomparire da nulla due vecchie (non in senso anagrafico, of course) amiche come Livx e Monica… mancano giusto la Presidente e violaceo e abbiamo fatto il pieno🙂

    • Beh i segni che ogni giorno Dio ci da sono tantissimi e vuoi dire che la nostra ricomparsa sia uno di quei segni? ma vi ricordate le turbe dei miei logorroici commenti??? su questo blog sono riuscita a dare il meglio di me. Ultimamente non sono andata per blog anche x’ ho finito le ferie a metà ottobre, il lavoro è tanto e regola degli ultimi mesi niente internet a casa e non lo uso piu nemmeno a casa dei miei. e poi per evitare incroci di commenti sono stata lontana da questo blog. Ma sono tornata piu luciosa che mai….

  8. @ Livyxb: ben ritrovata! e il tuo commento lo vedo assolutamente in linea con l’argomento di questo post!

    l’avatar di prima era carino, è vero, ma ogni tanto bisogna cambiare, no? 🙂

    @ Monica: che Dio esista, per me almeno, è un dato di fatto… il problema è darne dimostrazione logica e/o scientifica, e qui è un altro paio di maniche, ma evidentemente Dio non ce la voleva fare troppo facile ^^
    Ben ritrovata anche a te, comunque!!

    … e cmq pure io preferivo il tuo vecchio nick !! (e così siamo pari)

    @ Kalojannis: ma Violaceo da queste parti non me lo ricordo, e quanto alla Presidente penso proprio che la sua eclisse sia irreversibile… cose che capitano, l’unica cosa che dobbiamo sperare è che non capiti, alla fine, pure a noi!

    • Io sono sempre Stella o Luce o Monica…sempre io sono. Come dicevano i greci le cose difficili sono piu belle…e ricito il mitico don Max che con questo sms l’altro giorno mi ha ritirato su il morale….ma tu lo trovi logico morire in croce x salvare noi??? io per chi morirei in croce??? forse neanche per salvare me stessa….

  9. kalojannis ha detto:

    Beh, violaceo qualche puntatina l’ha fatta… se non erro, ricordo anche qualche divergenza di opinioni “accesa” fra te e lui sull’argomento “gelosia”… ma posso sbagliarmi.
    Se ti conosco, non penso che spariresti da un giorno all’altro senza dire né ciuccio né bestia (come si dice dalle mie parti)… non mi sembra carino sopratutto nei confronti di quelle persone che hanno dimostrato di “partecipare” a quel mondo che tu hai creato… poi, ognuno è libero di fare le sue scelte.

    • ti ringrazio della stima, e ti confermo che non ho nessuna intenzione di sparire così, all’improvviso… al limite lascerei la maschera e il costume di Fra’ Puccino a un altro volontario!

      però, se invece mi comportassi diversamente, tu e tutti gli altri miei lettori, siete autorizzati a mandarmi sonoramente a fanculo

      Sonoramente, mi raccomando

      Ma non accadrà😉

    • Io comunque non sono sparita dal mio blog…se venivate nel mio cielo mi trovatate…non sono andata per blog e mi sono dovuta tenere lontano da questo in particolare…ma fate come arthurino anche voi???? stella non ti fai piu sentire e lui da me non ci viene mai??? comunque non preoccupatevi…fra un pò mi direte: quando è che te ne ritorni nel tuo cielo????

  10. ferola ha detto:

    Strano il bisogno di pensare Dio, quindi di crearlo con strategie logiche o emotive fantasiose e/o affascinanti e/o irritanti e/o convincenti. In tutto questo una cosa solo è vera (almeno per la nostra percezione) moriremo ed è in questa fine della sensibilità che si trovano i semi della necessità.

    • Sentire l’esistenza di Dio è come avere freddo in una giornata di neve come questa e credere che domani sarà una giornata di sole.

      Non credere in Dio è come, restando nella stessa metafora, non credere che il Sole esista solo perché oggi c’è brutto tempo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...