Bernie (ep. 17)

La Nave de Los Monstruos si mobilita per un’Eroe contemporaneo. L’alternativa sarebbe attendere il 2159, anno in cui il buon Bernie avrà finito di scontare la sua pena.

Curioso Paese gli Stati Uniti; Warren Anderson, che dirigeva la multinazionale responsabile del disastro di Bhopal, in India, che secondo alcune stime ha causato 21.000 morti (tanto per fare un paragone, l’11 settembre sono morte 2.900 persone) vive tranquillo (immagino) nel suo villone con piscina, mentre l’ex finanziere Bernie Madoff è stato condannato a centocinquantanni di carcere per aver commesso una delle truffe più colossali del mondo, ma pur sempre una truffa.

Pare che il buon Bernie si sia appropriato di qualcosa come 50 miliardi di dollari (sì, miliardi, avete letto bene), utilizzando lo schema piramidale a suo tempo inventato dall’italiano Carlo Ponzi, per poi sperperare gran parte dei soldi in barche, cene eleganti e appartamenti di lusso.

Non si può negare che si sia goduto la vita, e in fondo, per dirlo con le parole del grande Fabrizio Corona, è stato una sorta di Robin Hood moderno, che ha rubato ai ricchi per dare a sé stesso.

Ora  Bernie è in galera a Butner, in Carolina del Nord, dove pare che si sia ambientato benissimo, circondato dalla stima e dall’apprezzamento dei compagni di prigionia, salvo per un episodio in cui i membri di una gang lo hanno accusato di averli fregati. Il che peraltro dimostra il grande talento di Bernie  che riesce a conquistare la fiducia di chiunque, si tratti di Steven Spielberg o di un sicario mafioso, anche se poi non riesce proprio a resistere alla tentazione di truffarli entrambi.

Ma come si fa a non ammirare un vecchietto distinto che cerca di truffare i compagni di galera con i bicipiti tatuati e lo sguardo assassino?

Un uomo così è un genio, e non merita certo di stare in galera. In Italia un personaggio così sarebbe sicuramente libero, e anzi andrebbe in tivvù a lamentarsi delle persecuzioni della giustizia.

Per questo, insieme con i passeggeri de La Nave de Los Monstruos, scartata l’idea dell’evasione stile Mussolini dal Gran Sasso, abbiamo deciso di organizzare una mobilitazione internazionale per la liberazione di Bernie, la

Free Uncle Bernie CampaignAnd Give him Back his Yacht

che speriamo raccolta molte adesioni.

Siamo sicuri che una volta fuori ci ringrazierà.  Ma siamo anche sicuri che probabilmente non metteremo i nostri soldi nei suoi fondi di investimento.

La Nave de Los Monstruos, Diario del capitano, data astrale Venere congiunzione con Marte, Mercurio quadrato con Plutone, Urano trigono con Nettuno,

Annunci

13 thoughts on “Bernie (ep. 17)

  1. Io sono certa che oltre a ringraziarci, una volta fuori il nostro caro zio cercherà di truffarci … In un modo o nell’altro … Il lupo perde il pelo ma non il vizio!

  2. Io mi mobiliterei piuttosto per far si che anche i truffatori di casa nostra beccassero 150 anni di carcere… Però ai lavori forzati che altrimenti come facciamo in quattro gatti a mantenere almeno 10.000.000 di italiani in carcere? 😀

    • Giusto, caro Giulio, ma perché dobbiamo mantenerla noi questa gente? Forse perché la stiamo già mantenendo, e in carcere ci costerebbe di meno rispetto ai posti occupati ora?

      • Io mi sono sempre domandato perchè chi è in carcere debba restare in ozio oppure magari possa studiare gratis…
        Ci sono tanti bei lavori che nessuno vuol fare. Se dobbiamo pagare almeno paghiamo le guardie per sorvegliarli mentre raccolgono pomodori o asfaltano le strade sotto il solleone…

  3. @ Solindue: che malevola!! E se invece ti dicessi che ho informazioni sicure che invece potrebbe farti avere un’eredità milionaria, solo pagando in anticipo alcune spese bancarie, di avvocato e notaio? Eh?

    @ Giulio: d’altronde, amico mio, sarà un caso che la truffa di Bernie si chiami “Schema Ponzi” e non “Schema Fischer-Tropsch” o “Schema De Roubeisier”? ^^

    @ Ify: se confiscassimo il maltolto, non avremmo di che preoccuparci, e anzi saremmo così ricchi che i nostri futuri ipotetici governanti potrebbero rimproverare la Germania per l’eccessivo debito pubblico 🙂

  4. Ho letto che gli hanno trovato altri nove miliardi di nonsochè, nascosti boh…
    in una fodera della giacca?

    Eppure sono relativamente indulgente con chi fa tutto ciò per i soldi e per il lusso.
    Mi sconcertano di più altre ambizioni.

    • Ho letto anch’io questa notizia, pare che si sia confidato con un compagno di cella (vatti a fidare…)

      Sono d’accordo con la tua indulgenza, ma a condizione che si tratti di milioni di euro, chi si svende per comprarsi o ristrutturare l’appartamento in centro mi fa schifo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...