Bei discorsi

Oggi si celebra la giornata internazionale delle vittime sul lavoro.

Un argomento serio, non quelli di cui si parla in questo blog; e quindi, come faccio sempre in queste occasioni, parlo di altro, prendendo spunto però dal tema vittime sul lavoro, che voglio declinarlo dal punto di vista cinematografico, pensando alle vittime sul lavoro nei film.

Dopo avere scartato le migliaia di cattivi che in realtà facevano solo il loro lavoro e che vengono sterminati dai buoni nei vari film d’azione, e i vari partner del poliziotto protagonista che inevitabilmente muoiono avendo però sempre almeno cinque minuti di agonia per parlare con l’amico sopravvissuto che naturalmente li vendicherà, ho ritrovato questa scena da Deep Blue Sea 2 (di prossima uscita).

Il grande Samuel L. Jackson vi interpreta un esponente del PdL grande amico di Sandro Bondi (la storia è questa, controllate su wikipedia se non mi credete!) che invita finiani e berlusconiani a non litigare; ecco la traduzione del discorso:

Abbiamo visto che casino hanno fatto quegli altri due, e il nostro partito consumarsi come una candela di bassa qualità

ora avete visto come le cose possono andare male, e quanto velocemente

tutto può andare in malora, per cui non dobbiamo più litigare tra di noi!

Dobbiamo restare uniti, e trovare il sistema per sistemare le cose; primo, per quanto riguarda la questione capogruppo… (il discorso si interrompe).

Quello di Samuel L. Jackson in Deep Blue Sea è considerato uno dei migliori discorsi cinematografici di sempre, soprattutto per il finale, che alcuni critici (io, per esempio) interpretano come una metafora dello spettatore che non ne può più dei film con i pistolotti motivanti.

Se uno sceneggiatore oggi rimette ancora in un film una scena così, lo si dovrebbe mettere al posto di Samuel L. Jackson, chiedergli di spiegare i perché della sua scelta e ripetere la scena, ma con un squalo gigante vero.

Annunci

5 thoughts on “Bei discorsi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...