Il Missile della Libertà (ep. 8)

Diario di bordo, data astrale 20100324.  In questi giorni frenetici di elezioni e propaganda elettorale, da destra continuavano ad arrivare candidature spontanee a salire a bordo de La Nave de Los Monstruos.

Ha cominciato l’Uomo del Panino, di cui non dico il nome perché poveraccio quante gliene avranno fatte passare…

Sta finendo alla grande il Papi Re, che sta dando il meglio del suo repertorio da cabarettista, passando per quell’incredibile slogan coniato per la manifestazione flop di sabato scorso

l’amore vince sempre sull’invidia e sull’odio

Sembra una di quelle frasette banalotte che i sempliciotti condividono su facebook… magari accompagnato dall’immagine di un orsetto del cuore, tipo questa, tanto per intendersi.

Ecco, come simbolo del nuovo partito di Papi, quello che verrà fuori dopo la sconfitta alle regionali, l’orsetto azzurro del cuore va benissimo, basta scrivergli sulla pancia “CON BERLUSCONI”.

Di fronte a tutto questo, e di fronte a tutti i grandi esempi di umorismo involontario che affollano il Popolo della Libertà, su La Nave de Los Monstruos non ci sarebbe nemmeno posto.

Per fortuna mi è giunta notizia che il PdL ha una navicella tutta sua, dal roboante e italico nome di Missile della Libertà; una navicella che è un po’ come La Nave de Los Monstruos, ma più dinamica e accattivante, e già piena zeppa di personaggi da collezione.

Destinazione: il più lontano possibile da qui, grazie.

Menzione speciale: mentre il Missile (dopo 22 annunci e 3 falsi conti alla rovescia) è pronto al decollo, grazie a un volantino nella mia cassetta postale ho scoperto un altro dei passeggeri: dopo aver specificato di essere (testuale)

non stupido

e

non “bla bla bla”

il nostro si vanta nella colonna sinistra di essere stato assessore provinciale e consigliere della camera di commercio, e nella colonna sinistra propone di abolire province e camere di commercio… Mi sembra coerente.

L’ho detto che per i ragazzi e le ragazze del PdL non c’è posto su La Nave de Los Monstruos, ci vuole un razzo tutto per loro (e per fortuna, grazie a Silvio, questo razzo oggi c’è)!

Annunci

39 pensieri su “Il Missile della Libertà (ep. 8)

  1. “Grandi opere che iniziano ma che non finiraaaanno MAI”

    “voi siete artisti, fate i cerchi nel grano, noi cacca nello spazio”

    Michele Salvemini detto “Caparezza” è davvero un artista degno erede dei nostri più grandi Poeti

    @ Starla e Kalojannis: con questa doppia citazione guadagnate d’acchito 9 crediti formativi validi per il conseguimento del Fra Puccino’s Master of the Universe

  2. rosigna ha detto:

    Io proporrei un’ovazione per Luttazzi, che ieri sera, tra le altre cose, ha detto:
    «C’è una differenza – ha detto Luttazzi – fra una prostituta e certi giornalisti: ci sono certe cose che una prostituta non fa»

    Oltre a certi giornalisti io ci aggiungerei pure “certi politici”, “certi dirigenti aziendali” …

  3. kalojannis ha detto:

    Beh, non finirò mai le due persone che mi hanno consentito di conoscere Capa: e una, caro Frappy, sei tu.
    P.S.: l’altra è una valchiria bionda di nostra conoscenza 😉

  4. @ Rosigna: standing ovation, assolutamente, ma certo che come Paese siamo messi davvero male se un Luttazzi è divenuto un campione della libertà di espressione… Avrebbe anche talento, ma perché deve sempre essere così volgare?

    @ Kalojannis: è chi è ‘sta valchiria bionda? Uscivi con Karolina Kostner e non mi hai detto niente? Nel caso, vuoi fare scambio di olimpioniche? 😉

    @ Ifigenia: come “non sarebbe d’ostacolo”?? 😛 😛

  5. kalojannis ha detto:

    La valchiria in oggetto si chiama Alessandra ed è stata mia compagna di spritz… 🙂
    Chiarimento: Olimpionico è chi vince una medagli d’oro ai giochi olimpici. Né alle olimpiadi del 2010, né in quelle del 2006 l’Italia femminile ha vinto alcuna medaglia d’oro. Ergo, la Kostner non è olimpionica 😉
    E comunque la mia donna mi avrebbe già spezzato le gambe 😆
    E sopratutto: esci con una olimpionica ed io non ne so niente?!?

    @Ifigenia: se ce l’ho con i baresi? E’ una battuta, vero? 😆

  6. Vabbé, che puntiglioso, intendevo olimpionico nel senso di partecipante alle olimpiadi…

    io cmq alludevo a un’azzurra che ha partecipato alle olimpiadi invernali di qualche anno fa grazie al contributo fondamentale di un tipo di mia conoscenza… ma siccome non è esattamente il mio tipo (l’olimpionica, non il tipo), farei a cambio con la Kostner (tra l’altro il suo moroso mi somiglia, quindi avrei qualche chance)

    Ps: Cassano rocks

  7. kalojannis ha detto:

    Aaaaahhhh, la mitica ISASNOW (l’avevo memorizzata così sul cellulare). Sai che ho scoperto che è tornata in attività?

    P.s.: Cassano chi?
    P.s.2: grazie per i complimenti sottesi nel precedente commento 😉

  8. shhhht, non fare accenni, che poi scoprono la nostra vera identità… Non ci sono mica poi tanti allenatori di slittino professionisti, lo sai?

    Ci parli tu poi con i boss della FISI?

      • @ Ifisnow: la vedo difficile, le mie parti e quelle di Kalojannis non sono mica le stesse! 😛 Ci siamo conosciuti, come penso si capisca, ma in un momento della nostra vita in cui ci siamo trovati nello stesso posto, e che è ormai passato come neve che si scioglie (tanto per restare in tema)

        d’altronde si sa come funziona in certi lavori… fino a 35 anni o giù di lì vai bene, poi devi cercarti un altro impiego o andare (come si dice in gergo) dietro una scrivania

  9. kalojannis ha detto:

    Me la immagino la nostra Ifisnow che fa discesa con lo slittino… si, dai castelli romani 😆
    magari, domani? 😆 😆 😆

    • kalojannis ha detto:

      Peccato che la pensi così…
      quando vivevo a Bruxelles uno dei personaggi politici italiani più stimati era una donna che aveva lottato per l’emancipazione della donna, per il ripristino della democrazia negli Stati vessati dall’imperialismo sovietico (e che per questo, in Cecoslovacchia, era stata incarcerata) e per la difesa (e l’entrata in Europa) di Israele (quando essere a favore dello Stato ebraico non era ancora di moda)…
      Una persona onesta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...