Tutto ciò che pensi è sbagliato

Tutto.  Ma proprio tutto ciò che pensi oggi è sbagliato.  Perché oggi è l’everything you think is wrong day.

E voglio celebrarlo per onorare un debito con una persona con cui quasi sempre sono in disaccordo, qui nel nostro piccolo mondoblog.

A chi mi riferisco?  Ma naturalmente a una delle mie amiche di blog più fedeli, la mia carissima Diemme, cui devo una risposta a una domanda che mi ha posto qualche tempo fa.

Questo post è la risposta alla sua domanda, ma immagino che tutti gli altri si chiederanno qual’era la domanda…

La domanda era questa:

perché invece quelle impegnate sono così disponibili…?

Tutto nasceva dalla mia constatazione che è più facile ottenere un appuntamento da una donna impegnata che da una donna single… Accantonando per un momento il secondo argomento (perché  è difficile uscire con una ragazza single), provo a rispondere al perché sia facile ottenere un appuntamento (e spesso qualcosa in più) con ragazze fidanzate, sposate o conviventi.

Secondo me cedere alle tentazioni, e in particolare all’attrazione sessuale, è un sentimento naturale.  Cedere,  acconsentire, starci, sono la scelta naturale, sono istinto, e allora c’è poco da spiegare perché si dice Sì.  E’ la natura umana che ci porta ad accettare l’altrui profferta di sesso e amore.

E’ anche vero che quando si accetta di entrare in un rapporto di coppia bisogna accettare regole e limiti, che società e civiltà hanno rinforzato; e finché la tentazione non è troppo forte, tutto questo può farci resistere.

Ma è bene essere coscienti che si tratta di una scelta innaturale, che compiamo per rispetto della parola data, per amore della persona con cui stiamo o per rispetto di regole etiche e sociali, o magari per un po’ di tutti questi motivi.

Ma resta il fatto che è il nostro istinto che ci porta in quella direzione, per cui forse si potrebbe dire che tradire non è una colpa: è riuscire a non tradire che è una virtù.

Per gli stessi motivi, trovo molto più incomprensibili le ragazze single che fanno le difficili; e non parlo dei No detti a persone che non piacciono (vorrei ben vedere!), parlo dei No che hanno altre motivazioni, accomunate tutte da una certa rigidità, nel volersi (e volere) imporre tempi e regole, nel restare ancorate alle proprie abitudini anche a costo di perdere un’occasione, nel volere solo le persone che rispondono a un determinato ideale.

Questa è una risposta.

Ce n’è anche un un’altra, però, una risposta che capovolge i termini della questione, ma che potrebbe essere altrettanto vera.

Forse la verità non è che le ragazze impegnate sono più aperte e quelle single più chiuse; forse la verità è che le prime sono impegnate proprio perché sono più aperte e le seconde sono single proprio perchè sono più rigide.

E ora… avanti con il dibattito, ma mi raccomando: che i toni siano accesi come in un talk show del pomeriggio.

Annunci

7 thoughts on “Tutto ciò che pensi è sbagliato

  1. O mio caro, che meraviglia, ancora un argomento su cui essere in totale disaccordo!

    La verità secondo me è che le single sono alla ricerca del principe azzurro (non che tu non lo sia) pertanto sono esigenti, le impegnate sono alla ricerca di una boccata d’aria, tanto hanno i piedi bene in caldo e quindi si possono permettere una maggiore elasticità.

    Per quanto riguarda la questione fedeltà-infedeltà, altro nostro campo di battaglia, io posso anche ammettere che l’istinto porti a seguire un impulso felino allo stato brado, però voglio ritenere che l’essere umano ci possa e debba mettere qualcosa di più del puro istinto primordiale (almeno prima: durante, va bene il felino e basta).

    Insomma, se uno cerca la prima casa, avanza molte più pretese che non se ne cerca una seconda in cui passare qualche giorno particolarmente freddo o particolarmente caldo: se però nella ricerca della prima casa viene meno al debito contratto per l’acquisto della prima, rischia di rimanere solo con la seconda casa, fruibile solo pochi giorni l’anno :lol 😆 😆

  2. Sul tema dell’infedeltà non sono d’accordo con te, nel senso che io considero più una colpa l’infedeltà che una virtù la fedeltà.
    Nessuno ti obbliga a legarti ad una persona, se lo fai è giusto che ci sia reciproco rispetto. Può capitare nella vita poi di innamorarsi di qualcun altro ma in tal caso devi fare una scelta ed in questa scelta deve venir coinvolto il partner per una semplice questione di onestà morale.
    Posso capire, anche se ci metto una enorme quantità di paletti, la scappatella occasionale. Quella che ti capita una volta nella vita ed a cui non riesci a resistere. Ma che nasce e finisce lì. (Ovviamente vale sia per lui che per lei)

  3. @ Diemme: mi piace la metafore delle case; ma restando sul tema, forse il problema di molte single è che cercano a tutti i costi la casa definitiva, mentre magari nel frattempo potrebbero prendere qualche casa in affitto, senza preoccuparsi se è troppo piccola o se è esposta sul lato sbagliato, no?

    @ Giulio: ci tengo a un chiarimento: tendenzialmente sono un partner molto fedele, per cui in linea di principio sotto d’accordo con quanto scrivi.
    Però la vita e la natura umana mettono a dura prova i tuoi principi, e non necessariamente le scelte seguono percorsi così razionali come quelli che descrivi.
    Per questo ho imparato a essere meno perentorio nei confronti dell’infedeltà (altrui, lo ribadisco, io tutt’al più mi sono trovato a fare il terzo ^^ )

  4. Le single cercano il Principe Azzurro, l’unico, il migliore, il più perfetto 😆
    Le impegnate sanno già che non esiste e si guardano attorno con la segreta speranza di trovarne uno che sia “meno peggio”.

  5. commento sulle donne che fanno le difficili…
    …se leggi quello che ho postato proprio poco fa ti accorgi che è una tendenza che esiste da tempi e tempi…
    …cmq, hai considerato le single che dopo delusioni su delusioni, ci mettono un pò prima di lasciarsi andare, e che non è un tempo e una regola ben definita, ma semplicemente sono frenate dalla paura di un nuovo scivolone???
    Buona serata caro,
    alla prossima!!!
    :*

  6. @ Ro.ma: l’importante, come dice Anthony Hopkins (straordinario questo spezzone) è buttarsi, provare, tentare almeno.

    Se è il migliore in assoluto o il meno peggio lo scoprirai solo vivendo

    @ Barbie: ho considerato, certo, la paura di un nuovo scivolone… ma tutto sommato, se anche scivoli, che ti succederà mai?
    Cadi e ti rialzi 🙂

  7. Io Fra ho risposto alla domanda che mi avevi posto e ho commentato anche questo post dall’altra parte ma vedo che non hai commentato. Scrivo ora perchè ho avuto una pausa forzata di una settimana dalla mia vita ma ora sto abbastanza bene, anche se sono ancora agli arresti domiciliari, anche se stamattina sono uscita per andare in chiesa. Luce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...