Ombrellate

Oggi ricorre la giornata internazionale dell’ombrello, l’Umbrella Day.  E mi sembra giusto, perchè effettivamente oggi qui da me è piovuto tutto il giorno.

Il rapporto con il proprio ombrello e con gli ombrelli in generale è molto personale, e si può capire molto da una persona in base al suo tipo di relazione con gli ombrelli.

Le persone che dimenticano spesso gli ombrelli sono persone calde e sentimentali, di cui ci si può fidare (tranne che se gli prestate il vs. ombrello, ovvio).

Le ragazze a cui gli ombrelli si rompono di continuo sono imprevedibili e sognatrici, buone come amiche e perfette come fidanzate.

Chi ama gli ombrellini portatili è timido e introverso, e non si deve fargli bere acquavite dopo mezzanotte.

Se uscite con un ragazzo e questo ha con sé uno di quegli ombrelli color grigio scuro con la fantasia anonima stile pensionato anni ’80, fate finta di avere ricevuto un sms e che dovete tornare subito a casa da sole.

Se lei vi ha preso a ombrellate già al primo appuntamento, vuole dire che gli piacete proprio tanto; oppure vuol dire che dal suo punto di vista quello non era un primo appuntamento.

Se piove e invece di ripararsi sotto un ombrello il vostro lui vi passa l’auricolare sinistro e vi fa ascoltare Umbrella di Rihanna, sposatelo.

In fatto di ombrelli le dimensioni contano; specie se avete un ombrello in due e fuori diluvia.

Non so chi abbia raggiunto queste conclusioni, e su che basi. Posso solo dire che è tutto scientificamente dimostrato.

Advertisements

15 thoughts on “Ombrellate

  1. Secondo quanto scientificamente dimostrato, io sono una persona calda e sensibile perché perdo gli ombrelli in continuazione: basta che perda di visto l’ombrello anche un solo attimo che mi dimentico della sua esistenza.

    Dopo essermi beccata per una vita tutta l’acqua che il cielo manda, ho imparato ad arrangiarmi con cappello e cornicioni, e devo dire che tutto sommato funziona 😉

      • Perlomeno nelle città dove abitate voi due c’è sempre la squadra bengalese di pronto intervento che dopo poche gocce esce nelle strade pronta a rivenderti un’altro ombrellino usa & getta 🙂

  2. Non amo gli ombrelli. Preferisco cappellino (per gli occhiali) e cappuccio. E poi sono spesso in moto quindi giacche e pantaloni antipioggia e via…

    P.S.: l’importante è che oggi non sia “l’Umbrella Corporation Day” (se eri un appassionato di Resident Evil) 🙂

  3. @ Diemme: tu perdi gli ombrelli? Non l’avrei mai detto, ti facevo molto più precisa ^^

    @ Kalojannis: davvero? Sei un obiettore di ombrelli, oppure il problema è che non hai trovato un ombrello kosher?

    @ Giulio: no, ti posso confermare che ieri era l’Umbrella day e basta… niente zombies o mostri in giro. O almeo spero

    @ Godot: dunque, dal tuo rapporto con il mondo degli ombrelli emerge che sei timida, sensibile e molto sentimentale…
    La fidanzatina ideale, insomma, ti vengo a prendere alle 16.30 e andiamo ai giardinetti? 🙂

    • Toh, sono stata capace di sorprenderti, chi l’avrebbe mai detto 😉

      Io ho i piedi in terra, e la testa tra le nuvole. Tiro la carretta pensando al paradiso.

      (Insomma, sono un’eterna contraddizione in termini 😆 )

    • Perché a quell’ora ti stavo aspettando sotto casa… Avevo detto “alle 16.30 ti passo a prendere”!!

      Sono rimasto mezzora seduto sul motorino ad aspettare, facendo un figurino niente male, guardaaa

  4. Ciao Fra,

    a me per Natale hanno rubato l’ombrello tutto argentato della mia mamma che era l’unico che usavano tutti in casa. Quando sono uscita dal negozio, la vigilia di Natale, e diluviava non c’era più.

    I mie si sono distrutti e poco prima del mio viaggio ne ho comprato uno viola piccolino che è una meraviglia. Il manico è viola trasparente da ombrello grande con un sapore antico. Si è distrutto quello grande di Hallo Kitty ma anche quello piccolo. Si è distrutto quello rosso che mi aveva regalato la mamma e quello nero regalato dal fratellino, entambi piccolini.

    Adoro la pioggia perchè è magica e fatata e aiuta a concigliarsi.

    In montagna uso il poncho, che poi è un vero e proprio impermeabile e va bene anche nei viaggi.

    Nella borsa o nel baule della macchina non manca mai.

    Un abbraccio stella con l’ombrello

  5. @ Stella: io in quasi tutti i viaggi mi è toccato comprare un ombrello, e quindi ho avuto l’ombrello di Parigi, quello di Berlino, quello di Barcellona… e come quelli di cui parli tu, ognuno di loro aveva un proprio carattere e una propria individualità…

    @ Koala: no, secondo me lo hanno rubato… ora vado a guardare negli altri blog… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...