Crema da spalmare alle nocciole

Andate in cucina o dispensa, aprite l’anta del mobile.   Come quale mobile?  Quel mobile.

Quello che custodisce i tesori più ambiti.

Lasciate che le vostre mani raggiungano il vasetto della nutella, aprite il coperchio di plastica, prendete un cucchiaio (le dimensioni dipendono da quanto siete lussuriosi), immergete nel vasetto, introitate il cucchiaio in bocca e assaporate il gusto supremo di cioccolata e nocciole.

Ripetete l’operazione.

Oggi è la Giornata Mondiale della Nutella, World Nutella Day, la cui paternità viene attribuita a Sara di Ms Adventures in Italy, e Michelle di Bleeding Espresso, e che cui è anche dedicato di un sito ad hoc, dove trovate le istruzioni per partecipare.

Ma mi raccomando: se aderite ai festeggiamenti con una ricetta a base di nutella, non dimenticate di invitarmi!

Nel frattempo, comunque, sono io che vi invito a partecipare a un sondaggio: voi di che partito siete?  Siete spalmatori sul pane, spalmatori sui biscotti, creperisti o puristi della nutella pura e cioccolatosa?

Annunci

35 thoughts on “Crema da spalmare alle nocciole

  1. Ooommioddio!!!! C’è una giornata dedicata alla Nutella??????

    Allora…vediamo…di che partito sono?? Io di solito non la mangio direttamente dal cucchiaio, perché poi mi si impiastriccia tutta la bocca ed è un disastro. La mangio quasi tutti i giorni spalmata su una bella fettazza di pane, a volte anche con la ricotta (unica cosa buona che mi ha insegnato mia nonna).
    Però adoro anche le CREPES alla Nutella!! Solo che le facciamo molto raramente, e quando le facciamo le facciamo in quantità industriale (perché siamo in 9 a volerle, il che riduce il numero di crepes per persona a un massimo di 5 se si è molto fortunati).
    Oppure va bene presa con le dita, o in mancanza di dita con i grissini! …Ah, no, è il contrario! ^^

    Insomma…la Nutella l’è la Nutella!! 😛

  2. uhm..diciamo che sono più tipo da panino con la mortazza,però se mi prendono i 5 minuti di “zozzagine” appartengo a quella categoria di artisti che spalma la nutella sulle fette biscottate e ne crea magnifici sandwich pluristratificati!
    :mrgreen:

  3. La Nutella… io sono una fanatica della Nutella, una devota Vestale del barattolone formato maxi (Vestale? Forse più Baccante 😉 ).

    Devo dire che il mio battesimo con la Nutella è sul pane, e per l’esattezza sulla parte superiore della rosetta, ma ora per motivi di dieta ( 😆 ) evito i lieviti, e così mi sono convertita alle fette biscottate.

    Non disdegno le crepes, specie se con la spolveratina di cocco, e per quanto il mangiarla così, nature, a cucchiaiate…. beh, quando la tristezza incombe, il cucchiaio nella Nutella bisogna affondarlo, e meno male che oggi non ho più bisogno di spalmare la Nutella residua sui lati del barattolo per mimetizzare il calo vertiginoso del livello onde non incorrere nelle materne ire.

    Ricordi che scrissi persino un’ode alla Nutella? Ne approfitto per ripostarla qua, visto che il mio blog oramai è chiuso, e quindi l’epico poema irraggiungibile:

    O pane pane, pane con Nutella,
    perché con te la vita è così bella?

    Gustosa crema, voluttà proibita,
    ma senza te, che può chiamarsi vita?

    Pane fragrante sopra cui ti spalmo,
    ti gusto rasentando il cardiopalmo,

    poi ti ricerco sopra la mia bocca,
    e su ogni briciola la lingua mi si blocca.

    Rimani nella bocca ad estasiarla,
    indugio fino quasi a intimorirla,

    e tanta è l’estasi che provo nel gustarla,
    che quasi non riesco a deglutirla.

    Ma quando poi quell’attimo è passato,
    il mio cucchiaio è presto riaffondato

    in quel barattolone gigantesco,
    sempre presente al centro del mio desco.

    (DM, 07/08/2009)

    • Non mi ricordavo della tua poesia, grazie di averla donata ai lettori del mio blog…

      Mi hai fatto piuttosto pensare alla chiusura del tuo blog, e al fatto che le donne, pur essendo la gran maggioranza dei blogger, sono tuttavia molto intermittenti e sovente chiudono un blog per aprirne un altro, mentre gli uomini mantengono con una pigra costanza i loro blog.

      Il che mi ha indotto a un parallelo con le storie d’amore, che per le donne spesso sono fatte di intensi assoluti che poi all’improvviso cessano, mentre gli uomini vivono di una tranquilla routine magari mai al 100% ma più costante nel tempo.

      Meditiamo, amici e amiche, meditiamo

      • Caro Fra,

        Diemme l’ho dovuto chiudere, troppi ricordi. Magari quando li avrò digeriti lo riaprirò, non saprei dirti. In questo momento lo vivo come il castello della Bella Addormentata, calato in un sonno centenario, e circondato da rovi che lo proteggono dall’ingresso di estranei.

        Hai visto mai che un principe non ancora nato (ma non per questo picciriddu) tra cento anni rompa l’incantesimo?

        Diemme però non è stato intenso assoluto su cui all’improvviso è calato il buio, ha pianto tante lagrime, e lanciato messaggi di grande stanchezza per tanto tempo prima di chiudere i battenti.

        Per quanto riguarda invece le storie d’amore, non ne ho mai chiusa una. Magari ho chiuso il cuore, quello sì, ma anche lì mi ci hanno portato per i capelli, e ho sempre lottato per difendere la storia fino alla fine. Certo, non ho mai abbozzato, posso accettare un rapporto stanco, e magari impegnarmi per riaccenderlo, ma un rapporto finto no, non rientra proprio nella mia natura.

        In compenso, quello che ho vissuto è stato spesso meraviglioso. E a volte, anche con Nutella.

  4. kalojannis ha detto:

    Cucchiaino nel barattolo appena aperto, girarlo attorno per 3-4 volte per crear l’effetto duna, poi il lussurioso introitamento tra le labbra socchiuse, nella spasmodica ed eccitante attesa che l’oggetto del desiderio ricopra il palato superiore…

      • @ Godot: vado subito a vedereeeeeeeeee

        @ Ester: nonnina? OMG, spero che Godot sia più vecchia di me, non vorrei anch’io subire quell’epiteto… Dato che sono ancora dal lato giusto dei quaranta, tremerei a sentirmi chiamare “nonnino” o qualcosa del genere ^^

  5. Allora, sarò strano ma a me la nutella non ha mai detto nulla… Posso mangiarla ma mi attira molto poco. Il cioccolato lo preferisco amaro e possibilmente appena tirato fuori dal frigo.
    In compenso mia figlia maggiore ne mangia a cucchiaiate. L’altro giorno l’ho vista tirar fuori dal barattolo una cucchiaiata enorme di nutella ed ha avuto il coraggio di metterci sopra un cioccolatino fondente prima di mangiarsela 😀

  6. kalojannis ha detto:

    @Giulio GMDB e Diemme:
    cioccolata fondente amara appena tirata fuori dal frigo…
    dal frigo???????
    Ma io vi denuncio al Tribunale dell’Aja per i crimini di guerra!!!

    • Difendo il diritto di Giulio e Diemme di tenere la cioccolata in frigorifero. In estate, soprattutto, può essere un’ottima idea e il sapore non è male, caro Kalojannis, non fare il talebano 😛

      • kalojannis ha detto:

        Io talebano? Beh, l’avatar dovrebbe rappresentare più un sacerdote bizantino piuttosto che un oltranzista talebano 🙂
        @ Ester e Diemme: la nutella con la ricotta mi giunge nuova, proverò…

  7. Vedo che la nutella ha suscitato un ampio dibattito, e me ne compiaccio…

    Noto poi che il 75% degli intervistati preferisce la nutella sul pane, e il 25% invece appartiene ai puristi; non mancano parole di apprezzamento per le crepes, come quella che oggi mi sono mangiato a colapranzo (mmmh) ma devo invece constatare con rammarico l’assenza tra le preferenze della mia versione preferita: la nutella sui frollini.

    Provatela, se non l’avete mai fatto, e poi mi dite.
    Io per conto mio prendo il solenne impegno di provare la nutella con la ricotta suggerita da Ester e il ciccolatino fondente sulla nutella come la figlia di Giulio ^^

      • Cioccolata e ricotta è un’altra magia del creato: quanta ne posso aver mangiata in vita mia, voi non ne aveve un’idea!

        Bisogna mischiarla tanto però, la ricotta deve diventare velluto, gli ingredienti devono essere amalgamati perfettamente. Buon appetito! 😉

  8. @ Frappy
    Ah, comunque il fatto che chiamo Godot nonnina è nato per i consigli da anziana e saggia donna che mi dispensa!! Stai tranquillo, non ti chiamo nonnino! 😉

  9. @ Ester1: non so cosa voglia dire “spagassata” ma suona bene, e farò buon tesoro anch degli insegnamenti di Diemme 🙂
    Ester 2: ^^ meno maleeeee

    @ Diemme, mettiamola così: voi donne siete sempre così complicate, nelle storie d’amore come nei blog… non sarebbe meglio vivere, nei blog come nei rapporti, così come viene, senza troppe riflessioni e meditazioni? 😉

    • Ahahah “spagassata” appartiene al mio lessico infantile! 😆
      E’ un po’ come dire…uhm…casino. Cioè io mi sporcavo sempre tutta all’inizio! Sporcavo la Nutella di ricotta e la ricotta di Nutella, poi mi si spezzava il pane sotto il peso di tutta la roba che mettevo e alla fine guardando la sezione della fetta mi venivano fuori 5cm di Nutella contro 1cm di pane!!
      Ok, ammetto che sono negata io… 🙂

    • @Fra’: beh, ogni tanto riflettere e meditare ci sta bene… io ho buttato via due anni di lavoro, un minimo di riflessione ci voleva no?

      Comunque sono felice del passo fatto, avevo decisamente bisogno di uno stacco e poi, la vita è una continua evoluzione, involuzione, rivoluzione…

  10. Ehi Fra, anche tra polvere di stelle e nuvole la nutella va alla grande. Sul pane non è nel mio DNA. Tempo fa con il cucchiaino, ma ora direttamente con il dito.

    Ricordo ai tempi dell’università di aver mangiato in un pomeriggio un mega vado di una dimensione mai trovata più tardi. Non ho mai voluto pensare a quanti grammi fosse ma è stata una meraviglia. C’era caldo, caldissimo, in città per preparare gli esami e qui c’è decisamente afa ma con tutti quegli zuccheri in corpo ho studiato che era una meraviglia.

    Ma il massimo, ricordo di avelo già citato, tra queste tue pagine, polenta grigliata e nutella spalmata. Mmmmm

    La nutella è per tutti. E’ dolce, è simapatica e sexy. E’ un vero mito…

    vado a fare la valigia baci….

  11. @ Ester: forse dovevi aumentare il numero di fette di pane, sempre che poi il risultato riuscisse a entrare nella tua bocca! 🙂

    @ Diemme: continuo a non condividere questa tendenza tutta femminile di passare da un’assoluto all’altro… siamo meglio noi uomini, che diamo un po’ a tutte… ehm, volevo dire a tutto… ^^

    @ Stella: la valigia? La valigia per dove??

    @ Presidente: sì, il barattolo puoi venire a prenderlo… è lì che ti aspetta, completamente vuoto 😛

    • E io continuo a non condividere questa tendenza tutta maschile di dare un po’ a tutte… (ehm, volevi dire a tutti… ). 😛

      Ah, voi altra metà del cielo!

      • Ieri conversando con un’amica le dicevo che noi uomini cominciamo sempre la nostra vita sentimentale con le migliori intenzioni, sono i comportamenti femminili che alla fine ci portano a essere un po’… come dire… stronzi ^^

  12. rosigna ha detto:

    mi era sfuggito questo interessantissimo dibattito sulla Nutella.
    Personalmente sono per la Nutella sul pane (quello buono pero’, altrimenti mi accontento delle fette biscottate).
    Ultimamente pero’ a casa mia si vede poco perche’ altrimenti se ne abusa troppo (anche Tommy si e’ dimostrato degno figlio di degni genitori 😛 ).

    Pero’ mi gusta molto la variante con la ricotta … devo assolutamente provarla anch’io per cui mi sa che firmero’ un permesso di ingresso temporaneo …

  13. Dopo le ultime risposte di Pres, Starla e Rosigna, ecco l’aggiornamento del sondaggio:
    nutella sul pane & affini: 71%
    nutella pura: 15%
    nutella sulle crepes: 14%.

    Pare però che i sostenitori della nutella sulle crepes abbiano sollevato dubbi sulla regolarità delle votazioni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...