Pane e acqua

Japan honeymoon 396

Ok, non posso cambiare la data di questo post, ma immaginate che sia un post del 16 ottobre, perchè non vorrei certo perdermi il World Food Day.

Ci sono giornate mondiali per cui è difficile trovare di cosa scrivere.  Ma per quanto riguarda giornate come questa è il contrario… è fin troppo facile.   Il cibo è uno dei nostri istinti primari, sta insieme al sesso, a dormire, al bere, a guardare il Dr. House in tv, insomma fa parte degli elementi fondamentali della vita.

Dico la verità, io non ho un rapporto particolarmente forte con il cibo.  Mi piace mangiare, sono anche goloso, ma non posso certo dire di vivere per mangiare e ho una lista lunga così di cose che non mi piacciono.

Quando ero all’asilo, e regolarmente cucinavano cose che non mi piacevano, il più delle volte pranzavo a pane e acqua, venendo regolarmente canzonato con quell’odioso

mangi come i carcerati

Siccome poi erano altri anni, e l’educazione permissiva dei miei genitori non era molto approvata (eufemismo) dagli altri genitori, un leit motiv della mia infanzia a proposito dei miei “capricci” con il cibo era quell’insultante

ah, se fosse figlio mio lo farei bene mangiare!

Ecco, passati tanti anni, consapevole che forse i miei gusti alimentari non fossero così peculiari e magari dipendevano e dipendono anche da qualche intolleranza, e orgoglioso dell’educazione che mi hanno dato i miei genitori, vorrei dedicare alle cuoche dell’asilo che cucinavano quelle schifezze come la pasta e fagioli con la pellicola di grasso sopra ma soprattutto alle altre mamme (quelli di mangi la minestra o salti dalla  finestra) un sonoro, sincero

MA VAF****ULO!

Di quegli anni comunque mi è rimasto l’affetto per il pane, è una delle cose per cui vado più ghiotto, ed è per questo che al fine di preservare il peso forma raggiunto dopo tanti sacrifici (parlo di 15 chili persi) mi devo imporre di non mangiare pane più di una o due volte alla settimana.

Sì, il pane è uno dei miei alimenti preferiti; ma ce ne sono tanti altri; nella mia lista delle  cose preferite metto anche:

gli gnocchi al sugo di carne, in assoluto il mio piatto preferito

la pizza, che erroneamente per anni avevo messo nella lista del “non mi piace”

la zuppa giapponese con i ramen

il pasticcio

il fish & chips, che però purtroppo lo trovi solo in Irlanda e Gran Bretagna

il frappuccino (forse l’avevate intuito) e il chocolate chunk cookie di Starbucks

i calamari fritti

le crepes, soprattutto con la Nutella

tuttociò che ha anche fare con il cioccolato.

Questa è la mia lista dei  piatti preferiti.; e la vostra qual’è?

Advertisements

20 thoughts on “Pane e acqua

  1. Ohi ohi, questo post ha stimolato in me talmente tanti pensieri e riflessioni che mi sarà difficile procedere con ordine.

    Proverò.

    1) Il 16 ottobre, giorno per me collegato a un evento e comunque a una guerra che ha visto milioni di persone morire *anche* di fame, salta fuori essere il World Food Day: ironia della vita.

    Ma passiamo subito oltre:

    2) anch’io da ragazzina non mangiavo quasi nulla, poi, purtroppo ho imparato a mangiare tutto (sarebbe stato molto più salutare rimanere schizzinosa come prima).

    3) Pane e acqua sono un pasto sopraffino, gustoso e salutare. Anch’io finivo spesso per pasteggiare a pane ed acqua, però a me era mia madre che mi diceva “mangi come i carcerati”.

    4) “Ah, se fosse figlio mio lo farei bene mangiare!”: chissà perché tutti sanno educare benissimo i figli degli altri, soprattutto quelli che non ne hanno o che ne hanno di problematici, o che hanno tagliato completamente i ponti con loro, e non se ne ricordano neanche con una cartolina a Natale. Comunque, questo fu l’unico fronte su cui mia madre un giorno segnò un punto: a una persona che le disse, credo riferita a me, “se fosse figlia mia l’ammazzarei di botte” rispose “Pure io, se fosse figlia tua, l’ammazzerei di botte”. 🙂

    5) Cionondimeno, mia madre appartiene alla categoria “O mangi la minestra, o salti la finestra”, che non è un grande metodo educativo.

    6) Dando un’occhiata alla tua lista di cibi, direi che dopo le convergenze musicali è il momento delle convergenze alimentari, calamari a parte (e la zuppa giapponese che non conosco) 😉

    Buona giornata!

  2. Direi che se ritorno indietro con i ricordi quello che non sopportavo in assoluto era la minestra di verdure che le suore preparavano all’asilo!C’era la cuticola del pomodoro che galleggiava impietosa in questo mare “disgustoso”…
    Trippe,fegato,interiora e cervello degli animali sono le cose per le quali potrei anche decidere di morire di fame se fossero gli unici alimenti rimasti sulla terra.
    Sono molto attratta dal cibo crudo però…Il filetto,le costatine,la tagliata dev’essere al sangue!Amo il sushi e praticamente tutte le verdure.Sono piuttosto “proteica” nelle scelte alimentari e non sono “schiava” dei carboidrati (anche se a volte,in alcuni giorni del mese,mi parte l’embolo e ricerco gli zuccheri)…Sono una sportiva però quindi sono anche piuttosto “disciplinata” nel mangiare!Sennò in arrampicata,chi si issa più!
    Buona giornata e…è un piacere averti rivisto!

  3. @ Diemme: ok, sulla gastronomia andiamo d’accordo 🙂
    E mi è piaciuta tantissimo la risposta di tua madre all’altra, ma come si fa?! Comunque, almeno nella mia esperienza, questo accade soprattutto nei confronti (contro) chi in quel momento non ha metodi educativi conformisti, ai miei tempi ero considerato viziatissimo, oggi sarei tra quelli meno 😮

    @ Kimi: l’asilo, l’asilo, ma perché nella mensa (io ho fatto quello pubblico, ma è uguale) infierivano così su noi poveri fanciulli? 😮

  4. Non sono un mangione (almeno, non lo sono più da quando ho passato i 30 anni ed ho cambiato metabolismo, prima ero un pozzo senza fondo)
    Però mi piace mangiar bene…

    I miei piatti preferiti:
    una bella fiorentina al sangue
    uno stinco di maiale ben fatto
    cosce di pollo al forno con patate e cipolla
    insalate di tutti i tipi (possibilmente “ricche”)
    maki e sushi vari
    pesce spada alla griglia
    antipasti di pesce di tutti i tipi
    pasta e pizza a volontà (ma sono un po’ difficile sui sughi)
    zucchine e melanzane impanate

    La lista sarebbe ancora lunga ma chiudiamola qui che altrimenti sembra che mangio per un’esercito 😉

  5. Fede ha detto:

    1. Pizza (meglio se accompagnata da una buona birra)
    2. Pane (e annessi crackers, grissini, tramezzini, panini…)
    3. Patatine fritte
    4. Insomma ogni cosa che riguardi il salato.

    Al dolce posso tranquillamente rinunciare, ma la cioccolata la terrei volentieri.

    Oggi mi piacciono parecchie cose. Un mucchio in più di quelle che mangiavo da bambina, quasi niente, con enorme pena dei miei genitori.

    Adesso devo frenarmi e pensare alla linea. E pensare che da piccola dovevano penare per farmi mandare giù qualcosa.

    In più per anni ho odiato e non mangiato i formaggi, ed oggi non riesco a concludere un pranzo o una giornata senza un tocchetto di qualcosa.

    Certo che la vita è strana!

    Ne ho desunto che i gusti vanno educati, anche se sono contraria alle costrizioni, forse c’è davvero un’età per tutto, anche per il cibo che ci piace.

  6. @ Giulio: della tua lista salvo poche cose, le cosce di pollo con patate, la pasta e la pizza, ma direi che non fanno testo, dato che siamo italiani (anche se noi un po’ di confine).
    Tutto il resto, sorry, but it’s not my cup of tea

    @ Fede: con te invece andiamo d’accordo al 100%, che è anche logico perchè di solito chi da bambino era difficile apprezza i gusti semplici, secondo è questione di papille gustative ipersensibili

    Ma secondo te oggi c’è qualcuno che va matto per trippa e interiora???

  7. I miei familiari… io, quando ancora abitavo dai miei, non le riuscivo (*) neanche a guardarle certe cose: rigatoni con pajata, testarelle d’abbacchio al forno, trippa alla romana… mi è venuta la nausea solo a scriverne…

    (*) non ci riesco ancora, ma adesso nessuno me le propone 😉

  8. Non ho mai mangiato come un carcerato, diciamo che ho sempre dato tanta soddisfazione a chi cucinava per me 😀 ma, d’altra parte, non ho mai frequentato le mense degli asili, per mia fortuna! Dunque, sono rimasta una buona forchetta, ed è abbastanza difficile scegliere tra i piatti che preferisco, ci provo:
    – spaghetti al sugo di pomodoro e basilico (e paste in genere, dipende anche dalla stagione, naturalmente)
    – frutti di mare e crostacei, con una particolare debolezza per i gamberoni arrosto
    – vitello tonnato
    – vol-au-vent con la mozzarella e la bottarga
    – piselli in tutti i modi
    – polenta “come ispira la fantasia”
    – bignè alla crema, cannoli siciliani, cioccolatini mon cherie e mi fermo qui, perchè è quasi arrivata l’ora di pranzo e, a proposito, vado a preparmi due bavette ai funghi 😉

  9. @Fra: A me la trippa, se fatta bene piace un sacco. Mi piacciono pure il fegato ed il rognone fatti alla veneziana (con un sacco di cipolla) ed il cuore. Altre interiora non mi vanno…

    (se ancora non l’hai capito, io mangio quasi tutto, che sia vegetale o animale 😉 )

  10. @ Diemme: sembra il menu di quella cena del secondo Indiana Jones, che finiva (se ricordo bene) con cervello di scimmia in teschio

    @ Giraffa: se ti piacciono i gamberoni, iscriviti su facebook al gruppo Solidarity with Prawns of District 9 😀

    @ Giulio: ma stai scherzando??? O_O

    @ Presidente: e che non siano totani, buoni, ma tutta un’altra cosaaaa

  11. FraP anche per me il supplizio della mensa -.-‘ aggiungerei asilo e anche le elementari!!! che anni… e pure io mi accodo al tuo sonoro *****

    Vediamo un po’ cosa mi piace mangiare… dunque….

    La pizza!
    un bel piatto di pasta al ragù
    un bel fritto misto di pesce
    le scaloppine al vino bianco
    il tiramisù
    il minestrone – si ero odiata vista come una bestia rara dagli altri bambini della mensa-
    le patate al forno accompagnate da un succulento arrosto 😛
    il polpo con le patate… ne vado pazza!
    la nutellaaaaaa anche se mi fa male -.-‘
    una bella ciotolona di fragole… anche se poi da quest’anno mi è venuta l’allergia.. disgraziaaaaaaa 😦

    e ovviamente tutto quello che è dolce e che ho omesso…

  12. Ciao Fra e ciao tutti,

    anch’io approvo l’educazione che ho ricevuto dai miei genitori. Io all’asilo non ci sono mai andata, anzi un giorno, poi mi ricordo la nonna che mi ha trascinato giu dalle scale per i miei lunghissimi capelli alle mie parole: brutta strega voglio la mamma e la mia mamma, che non mi sapeva educare secondo la stega della nonna, mi ha tenuto a casa con lei e il fratellino appena nato. Ritornando a tema, neanche a scuola ci ho mai mangiato perchè non avevamo il tempo pieno. La mamma ci ha sempre cucinato cose deliziose e appena possibile i nostri piatti preferiti. Quando il papà è andato in pensione io avevo 15 anni e l’alieno 12 e li è iniziata la tradegia. Mi ricordo il minestrone su quella tavola per pranzi e cene e io a scuola senza mangiare, perchè io non mi arrendevo e mio padre nemmeno e per anni la mamma non ha piu fatto il minestrone. Poi il papà si è ammorbidito, e allora ha riavuto il suo minestrone. e noi siamo tornati ai piatti differenziati, uno per me uno per al e loro si adattavano. Se ecludiamo il minestrone che devo ancora capire oggi perchè non mangiavo ,il latte che odiavo e anche qui devo ancora capire il perchè dato che oggi vivo a zimil per necessità, a tutt’oggi non mangio frutta se escludiamo le mele verdi, le banane, bevo le spremute e ogni sorta di marmellata e anche i frutti di bosco ma sono in torta. il pomodoro che amo è un mio grande nemico. Sono una dolci dipendendente, adoro la carne, amo i primi e venero le verdure…forse il mio primo preferito sono i panzerotti piacentini, il pollo arrosto con le matate, la torta pane degli angeli con le creme e il tortino di patate. Se non c’è la verdura, minimo due contorni però la carne mi fa tristezza. Dire che sono viziata è poco, però sono un’ottima forchetta…lo so dire anche in france (che sto studiando e chissà se un giorno migliorerà) e per me mangiare è un piacere…il mio fisico me lo permette e poi, se cosi non fosse, c’è sempre la palestra….a me però Fra il pane non fa impazzire, se mi faccio un bel panino a merenda con la coppa o il salame o la nutella o il formaggio allora si…

    vado a fare merenda…Stella stellare

  13. ehm……. primo posto in assoluto: parmigiana di melanzane (mangiata giustappunto per pranzo).
    Poi pizza, tagliata di carne, pesce spada e gamberoni arrosto, pollo al forno con le patate, cioccolata con nocciole intere…. e tutto ciò che contenga il tonno. Sono una tonno-dipendente. Mica sono normale io…

  14. Io mangio di tutto, non sono per niente schizzinosa e prediligo i piatti più calorici 😥
    Quando è indispensabile, accetto tutto da tutti, così i miei mi usano come ancora di salvezza (per non dire pattumiera ;-)) se, in casa d’altri, ci viene offerto qualcosa di non molto gradevole, ma, a distanza d’anni, ricordiamo ancora tutti con terrore l’esperienza della jota triestina, preparata a casa nostra in quantità industriale da una nostra ospite che per, l’occasione, si era portata dietro i crauti della migliore qualità. (si puà avere una faccina stravolta?)
    Con mia grande sorpresa, non sono riuscita a mangiare a colazione le uova strapazzate col bacon e, infine, odio il semolino sin dalla più tenera età.

  15. Allora,
    a pranzo o cena mi autoinvito da Perline, e se sei brava a cucinare come a infilare perline, mi va di lusso

    Liviana invece non ha proprio i miei stessi gusti, a casa mia il tonno lo mangiano solo i gatti ;D

    Romaguido invece la posso invitare da me, le prometto che non preparo la jota, la aborro quanto e come lei…

    Quanto a Stella, com’è che non scrivi tanto??? 😉 Hai scrito così tanto che l’unica cosa che ho capito è stato…
    panzerotti piacentini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...