Un lavoro decente

Il 7 ottobre è la giornata internazionale per il diritto a un lavoro decente.  Il tema è serio, ma questo blog no, e allora lo voglio interpretare a modo mio.

Più che di parlare dei tanti lavori indecenti del mondo, il cui apice secondo me è costituito dai pulitori dei cessi pubblici in India, vorrei parlare dei lavori più assurdi, e quindi torno su un argomento che ho già sfiorato un paio di volte (l’ultima nel mio penultimo post), quando ho parlato di quel caffé a Tokyo dove ragazzi molto premurosi vestiti da  camerieri si prendono cura delle clienti di sesso femminile.

Il Butler’s Café, infatti, è solo la versione maschile dei Maid Café, dove il personal è composto esclusivamente da ragazze molto giovani vestite con il classico costume da camerierine francesi (versione manga), come in questo video.

Dei tanti filmati che potete trovare su you tube, questo è il migliore: vista l’abituale freddezza dell’uomo giapponese, il vestito da french maid non era abbastanza, e quindi lo hanno arricchito con due belle autoreggenti nere, ma il risultato è ugualmente nullo.   Ai ragazzi giapponesi del video, infatti, interessano solo due delle grandi passioni dei Giapponesi: il cibo (che se parlate con una giapponese è sempre un buon argomento di conversazione) e i videogiochi.   Vanno in un caffé con tutte queste loro coetanee vestite in quel modo e come impiegano il loro tempo?  Con un videogioco…

L’esistenza di questo tipo di locali, comunque, è una bella dimostrazione di due altri aspetti della società giapponese, paese che pure io amo: la difficoltà di rapporti tra i sessi (se ti piace il costume da french maid potresti sempre comprarlo alla tua ragazza, no?) e il workalcolismo nipponico, perché in molti di questi Maid Café la clientela è composta da impiegati in cerca di affetto e di attenzioni, dopo una di quelle terrificanti giornate di lavoro che cominciano alle 9.00 e finiscono alle 22.00.

Non ho ben capito se in tutto questo c’è un’implicazione sessuale, a vedere il video non sembrerebbe molto, ma mi sembra di capire che questo fenomeno abbia diverse varianti, come pure può cambiare il costume, che non sempre è da french maid.   Però su questo è meglio soprassedere…

In ogni caso, questo è il lavoro assurdo che propongo per questa giornata internazionale.   Ma se qualcuno ha qualche altra proposta, si faccia pure avanti!

Annunci

8 pensieri su “Un lavoro decente

  1. Per rimanere in Giappone, esiste una pratica chiamata Nyotaimori, in pratica si tratta di fare la “donna vassioio”, viene detto anche body sushi, perchè le pietanze sono adagiate sul corpo nudo di una donna. Adatto a chi non soffre il solletico..

  2. Una volta, al circo, mentre gli animali (mi sembra fossero elefanti in quel numero) si esibivano, c’erano uno o due omini con scopetta e paletta che raccoglievano le cacche che queste mastodontiche bestie tranquillamente rilasciavano durante lo spettacolo: ecco, mi fece effetto che per mestiere qualcuno facesse il raccoglicacche…

  3. Poi, potete sempre documentarvi qui

    Credo però che, come spesso succede, chi ha scritto questa recensione non abbia letto il libro: io lessi in libreria le prime pagine, e si trattava di lavori impensabili, alla cui esistenza è difficile credere, soprattutto con animali e insetti (mia figlia rammenta un accoppiatore di pulcini, io ho rimosso tutto).

  4. job profiles aveva fornito tempo fa un elenco dei 101 lavori peggiori al mondo, tra cui:

    IDRAULICO: i tampax sono statisticamente la causa n.1 di intasamento W.C.

    TESTER CIBO PER GATTI: infatti è obbligatorio anche l’assaggio umano!

    PULITORE DI GABBIE ALLO ZOO

    MASCOT DISNEYWORLD sistematicamente presa a calci negli stinchi dai ragazzini e senza possibilità di reazione!

  5. @ Giraffa: questa della Nyoitaimori mi era proprio sfuggita, davvero curiosa…

    @ Giulio: penso che li salvi la costanza la perseveranza 😉

    @ Diemme: siamo sempre in un ambito mooooolto migliore dei pulitori di cessi che ho visto in quel documentario, anche perchè i loro attrezzi erano davvero ridotti all’osso 😦

    @ Presidente: la mascotte Disney tra i 101 lavori peggiori del mondo?? Ma andiamo, come suggerisci giustamente tu, direi di fare uscire dalla lista la mascotte Disney e farvi entrare il ricercatore universitario o anche l’avvocato strapagato del premier, in queste ore molto pochi vorrebbero essere al suo posto…

  6. COINCIDENZAAAAAAAAAAAA!!! Ma sai che ieri sono andata a mangiar sushi con i colleghi… ovviamente essendo i soliti “napoletani” si è creata una bagarre pazzesca, che è risultata in un post… Fortuna che non camerieri e cameriere erano vestiti normalmente… e fortuna che siamo vecchiotti per i videogames, almeno a tavola! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...