Venerdì magro (ep. 61)

sacro cuore

E arriva il giorno dei precetti del Cristianesimo nella versione cattolica; essendo venerdì, seguirò la regola di evitare la carne e i cibi troppo ricercati; a pranzo quindi tortellini di magro e a cena l’immancabile pesce.  Un orata al forno con patate direi che può andare bene.

Gli altri precetti base della Chiesa cattolica (che, anche se in Italia lo si dimentica, rappresenta solo circa la metà dei Cristiani nel mondo) prescrivono:

la partecipazione alla Messa nelle domeniche e nelle altre feste di precetto, la confessione almeno una volta all’anno, la comunione nel periodo pasquale, e il digiuno al mercoledì delle ceneri e al venerdì santo.  Insomma, tutto sommato precetti semplici da rispettare, specie se confrontati a quelli che ho descritto nei post precedenti, ma nonostante questo quanti di coloro che si definiscono cattolici li seguono tutti?

In realtà, poi, esteriormente almeno, sembra che la Chiesa cattolica si concentri molto sulla precettistica riguardo al sesso; stando al canone 346 del catechismo, i principali peccati in materia sono costituiti dalla ricerca solitaria del piacere sessuale, i rapporti prematrimoniali o extramatrimoniali, le pratiche omosessuali, e la pornografia.

Anche qui, dubito fortemente che la grande maggioranza dei cattolici sotto i 60 anni, anche tra quelli praticanti, rispetti tutti questi precetti; ma nella mia giornata cattolica li seguirò, anche perché alcune pratiche (i rapporti omosessuali) non mi interessano, di altre posso farne e meno, e rapporti con donne diverse da mia moglie al momento non sono in programma.

A proposito delle regole sulla vita sessuale, venerdì è anche la giornata in cui esce la migliore rivista italiana, Internazionale, che pubblica un vignetta satirica apparsa sul settimanale argentino Paz, che a proposito del profilo facebook di Papa Benedetto XVI, propone questo scambio di battute:

Il Vaticano ha diffuso un messaggio su facebook

E che dice?

Dice che bisogna astenersi dai siti pòrno e condanna l’uso degli antivirus

Vai all’episodio precedente Vai all’episodio successivo

Annunci

10 thoughts on “Venerdì magro (ep. 61)

  1. Aspettavo con ansia questo post, da credente e tendenzialmente praticante. Tendenzialmente x’ come dici tu, ci sono delle cose un po’ difficili da seguire. Aggiungo che molte persone praticanti evitano i rapporti prematrimoniali, cadendo pero’ nell’auto erotismo, che rimane comunque un peccato. Il sesso per la chiesa è visto solo per procreare, quindi tutte le altre pratiche non sono accettate. Si allarga quindi la categoria delle cose da non fare. Se fai questi peccati cmq ti confessi e puoi accedere alla comunione; se invece sei insieme a una persona divorziata o separata non puoi nemmeno fare la comunione x’ sei nel peccato continuo. Questa la trovo difficile da digerire.

    L’astinenza dalla carni è di precetto tutti i venerdì di quaresima piu altri tre giorni all’anni che ora mi sfuggono. E’ stata tolta da una decina d’anni anche la vigilia di natale anche se molti non lo sanno.

  2. Ma è tua moglie la donna dell’elaborazione del lutto di fine amore? Chissà perché, credevo fosse una compagna, e che la tua separazione fosse più remota.

  3. Anch’io all’inizio pensavo fosse la tua compagna, poi ho capito che era tua moglie da commenti a casa di Eppifemili. E che era recente l’avevo capito dall’inizio dell’elaborazione del lutto… non che se fosse stata una compagna fosse piu facile, no questo no, ma ….

  4. Effettivamente, sì, lei era moglie, è ancora mia moglie, perché per il momento nessuno dei due ha fretta di formalizzare la nostra separazione.

    Si può essere single anche da uomo sposato 🙂

    Qualche giorno dopo il momento in cui abbiamo deciso di chiudere la nostra storia, per paura di soffrire troppo e per affrontare la mia nuova dimensione di vita, ho deciso di iniziare questo diaro on line e continuarlo per dieci settimane; ora sono alla fine della nona;

    oltre al tema della prossima settimana adesso il mio dubbio è:

    come utilizzerò questo blog dopo?

  5. tranquillo Frappy, una volta che il blog inizia, prosegue per i fatti suoi come gli pare a lui…. sarà il blog stesso a trascinare te! 😉 E anche noi!

    …io iniziai una specie di spazio online solo per condividere le foto dei miei gatti con mia sorella, e ora dirigo una immaginaria isola tropicale! 😀

    … non lo sai mai, dove ti porta il blog! Tu ora scrivi per rielaborare un lutto, ma chissà che tra qualche tempo tu non stia invece celebrando meravigliosi e inattesi cambiamenti….

  6. Partecipo a questo tuo momento che sai trasmettere con una insospettata serenità…
    Riguardo alla precettistica cattolica… ci sono molte cose che non si dicono, ma che lasciano molto più margine di libertà.
    Questo non si diffonde, perchè è più facile dividere in sì e no, ma da cattolica praticante ma pensante ho fatto i miei percorsi, ho studiato, e ora so che la religione cui appartengo è molto più semplice di quanto non si creda, comunicati del Vaticano a parte.

    Prima o poi scriverò un post al riguardo.

    Forza, caro, sei grande!

  7. pp ha detto:

    Vedendo i commenti mi inserisco nel club di coloro che hanno aperto un blog per caso! ^^ Volevo giusto lagnarmi e poi ha continuato un po’ da se in maniera totalmente discontinua! 😀
    Leggendo i tuoi post traspare un bel bagaglio culturale, penso che questo blog continuerà ad esserci anche tra un bel po’! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...