Lussurieggiante (ep. 56)

Lust by NoirFeu on DeviantArt

Lust by NoirFeu on DeviantArt

E finalmente arriviamo al peccato principe, al più gettonato (forse insieme alla gola):

la lussuria.

Questa volta, per l’immagine che illustrasse il post, avevo davvero l’imbarazzo della scelta che è caduta su un’immagine che mi ha colpito per la forza erotica che sprigiona, senza che si veda praticamente nulla, e senza tacchi a spillo, lattice o reggicalze.   Tutte cose che mi piacciono, per carità, ma si rischiava di andare su una sonorità sbagliata.

In ogni caso, se fossi condannato per un vizio (uno soltanto), probabilmente è questo il peccato del quale verrei chiamato a rispondere, ma tutto sommato penso mi andrebbe bene.  Personalmente, non ritengo che il sesso vada incluso tra le cose contrarie all’ordine divino, e comunque anche per chi la pensa diversamente il peccato della lussuria è decisamente sceso in classifica.

Non si sente più in giro l’accusa di concupiscenza, termini come fornicazione sono andati decisamente fuori moda, e persino certe battaglie come quella contro il preservativo sembrano un po’ di facciata.

Lussuria anzi è diventato un termine di una certa eleganza, anche affascinante, e d’altro canto il sesso degradato o da visita ginec*logica (lo scrivo così perché non voglio che mi arrivino googlate di maniaci) che infesta internet non utilizza certo parole come queste.

Ancora più elegante è la parola inglese lust, con questo suono un po’ retro e con una sensualità da respiro trattenuto…

Alla fine, però, devo dire la verità, oggi per la giornata della lussuria non mi sono impegnato granchè, se si esclude il cercare l’immagine della lussuria su deviantart. Vabbé, vorrà dire che avrò reso onore al famoso detto per cui chi più ne parla meno ne fa. Anche se, a dire la verità, a questo detto non ci ho mai creduto.

Vai all’episodio precedente Vai all’episodio successivo

Annunci

10 thoughts on “Lussurieggiante (ep. 56)

  1. Beh, “lust” mi sa tanto di “dust”, polvere, e quindi non è che mi ispiri tanto.

    Ecco, questo è l’altro vizio capitale che non mi riguarda, almeno nell’accezione negativa del termine.

    *** in quella positiva sì… ***

    @Fra’ Puccino: non mi chiedere di esplicitare il distinguo… 😉

  2. se facciamo una statistica sicuramente emerge che tutti, chi più chi meno, vivrebbero solo di lussuria
    l’uomo è nato nel peccato no?
    quindi perchè non peccare nel piacere?
    hai ragione, un buon 90% dei motori di ricerca si concentra sul se@@o, di tutto e di più…
    ma poi perchè considerarlo un peccato?

    buona giornata

  3. Peccato è non farlo 😀

    Comunque, se è vero che la maggioranza di persone farebbe una vita di sesso e bagordi (alimentari), c’è anche una piccola minoranza di cui del sesso non gliene frega niente.

    Non ne faccio parte, ma esistono, qualcuno ne conosco.

  4. Ah, mi ero dimenticato di Diemme.

    Cara amica di blog, Fra’ Puccino è una bastiancontrario per eccellenza, potrebbe vincere l’Opposite Bastian Award, per cui:

    mi espliciti il distinguo?

  5. Ed eccomi giunta a questo post, eh si…

    Io sono di formazione cattolica e sono tendenzialmente praticante. Tendenzialmente perchè purtroppo di peccatucci ne faccio, non sono essere esente da peccato, purtroppo. Anch’io come bastian contrario non me la cavo male…ehehehehhe

    Per me il sesso è inscindibile dall’amore. Eh si, chi mi segue costantemente, sa che rimango sognatrice e spesso dico che vivo nel mondo di alice. A me il sesso piace e molto, ma non riesco e non voglio vederlo fine a sè stesso. Lo vedo all’interno di una storia e una storia che mi dà certezze. Se non mi fido della persona, se non vedo luce, se non vedo spiragli io non mi ci metto neanche. Le scelte che ho fatto nella mia vita sono sempre state motivate, anche se sono un’istintiva. Ma in tema sesso sono sempre stata molto rigida. Una storia per funzionare deve avere una buona percentuale di sesso e diciamola tutta buon sesso, con fantasia, ironia e la giusta iniziativa da entrambe le parti.

    Pensando a questo post mi è venuto in mente il blog dell’amica kristalia, blog che frequento forse x’ è così diverso da me. Io non mi nascondo dietro un dito, ma per la mia formazione e per il mio modo di essere non condivido sesso estremo come lo scambismo. E qui rientra la morale, la religione, la privacy e il fatto che un uomo lo voglio solo per me e io solo per lui.

    Il sesso ha la sua importanza. Ma come tutto d’altra parte. Eh vabbe’ io che dovrei dire che sono ZITELLISIA???

    un abbraccio stellato

  6. Hai ragione, ho letto un po’ in fretta; volevo dire che quella è una pratica estrema, direi anche più del sadomasochismo, perché mette in gioco tutta una serie di implicazioni secondo me anche molto pericolose per la dinamica di coppia.

    Insomma, a parte la morla, la religione e la privacy, vuoi mettere la sana, concreta gelosia?

    Ma se uno ci sta, come si dice, finché è sano, sicuro e consensuale…

  7. Ehi mi ero dimenticato il sadomasochismo (beh ci hai pensato tu a ricordarlo)… hai ragione… un po’ di gelosia fa bene, purchè solo un pizzico e purchè sia sana e non patologica… Quando diventa morbosa non la sopporto… cmq queste pratiche nn le capisco quindi non le accetto… e che coppia è una coppia dove si fa questo??? è come un’amicizia che trasborda nel sesso. Che amicizia è? a me piace chiamare ogni cosa col suo nome. e i confini lasciarli ben definiti….
    Lussuria…argomento forte…ma sempre intrigante eh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...