Il peccato più dolce (ep. 54)

Se7en Sin - Gula  by Marishkaatje on DeviantArt

Se7en Sin - Gula by Marishkaatje on DeviantArt

Colazione con i Baiocchi del Mulino Bianco (un lusso del palato che non mi permetto molto spesso) pranzo con una montagna di patate fritte e infine cena in compagnia a base di pizza.

Oggi è la giornata dei peccati di

gola.

Peccato solo che faccia troppo caldo per darsi ad una delle tentazioni preferite quando si eccede con il vizio della golosità: il cioccolato.

Il sublime, prelibato, dolce, cioccolato.  Quale  pietanza è in grado di stimolare i nostri sensi più del cioccolato, declinato nelle sue molteplici incarnazioni, più numerose di quelle di Visnù: il cioccolato al latte, il cioccolato fondente, il cioccolato bianco, la Nutella, i cioccolatini, la Sacher Torte, l’uovo di Pasqua e gli ovetti Kinder, i gianduiotti, i biscotti con il cioccolato.

D’altronde il cioccolato ha avuto anche numerosi riconoscimenti cinematografici, dal famoso superbarattolo di Nanni Moretti in Bianca ai due film La fabbrica di cioccolato, da Chocolat con Johnny Depp e Juliette Binoche a Lezioni di cioccolato con Luca Argentero e Violante Placido.

Il cioccolato è anche una buona cura contro la depressione o il semplice malumore, consigliato contro i patemi sentimentali, in casa di un novello single la cioccolata non può mancare.

E in effetti, ora che ci penso, non manca.

Mmh, mi sa che dopo avere scritto tutto questo, stasera non appena la temperatura lo permette, finisco quella tavoletta che ho in dispensa; anche se potrei anche metterla in frigo e farla raffreddare, incurante delle obiezioni sul cioccolato in frigorifero che so molti hanno…  Ma no, me la mangio subito.

(rumori di passi)

Mmh… buonissima, e come si può scrivere un post sulla gola senza mangiare?

Vai all’episodio successivoVai all’episodio precedente

Annunci

33 thoughts on “Il peccato più dolce (ep. 54)

  1. Chissà se arriverà prima STELLA o prima DIEMME a commentare questo dolcissimo post??? Ma in realtà lavoriamo entrambe anche se dalla velocità dei nostri commenti non sembra…eh Diemme cara…è che noi facciamo mille cose insieme e tutte benissimo ehhhh…(VIVA LA MODESTIA)….

    STELLA=GOLA

    Sono golosissima di dolci. Ho una vera e propria dipendenza. Non fumo, non bevo, non mangio fritti, ma i dolci…c’è anche una legenda metropolitana che dice che so fare solo dolci…per fortuna la mamma smentisce…

    Sabato x la festa di inaugurazione ho fatto una mega crostata alla nutella, ero buonissima…

    Eh si Fra, il cioccolato ma i dolci in generale non possono mai mancare nemmeno nella casina di una zitellina come me…aiutano a sentirsi davvero meglio in un attimo…quest’anno ho fatto la quaresima ma poi il giorno di pasqua ho fatto colazione con l’uovo di Hallo Kitty…x il mese di maggio ho passato. ne riparliamo in avvento…

    Il cioccolato in frigorifero? io non ce lo metto, ma non critico chi lo fa…xo’ una bella nutella cremosa…mai provata sulla polenta gratinata???? o il gelato passato al microonde al volo con su la nutella????

    oggi a causa dei malesseri di ieri mi accontento delle gocciole al cioccolato….

    un dolce abbraccio Stella

  2. gianni il bello ha detto:

    Gola… è uno dei miei peccati preferiti…
    Se poi parliamo di cioccolato… quello che preferisco è il fondente pralinato della Cote d’Or… appoggiare le labbra sulla semimorbida copertura amarognola, per poi affondare i denti nel morbido ripieno altrettanto amaro di una barretta così, mi provoca lo stesso piacere della prima sorsata di birra fredda in una torrida giornata di sole.
    Lo confesso, quando vivevo a Bruxelles, spesso cenavo solo con barrette di cioccolata. E, ovviamente, regalavo praline belghe.
    Aahhh… scusate ho appena sorseggiato un caffé, accompagnato da quattro quadratini di cioccalata fondente della Lindt.
    Dicevo, adoro il cioccolato fondente e faccio fatica a mangiare quello al latte. Avete mai provato quello al 99% di cacao? una coinvolgente delizia per il palato…
    Adoro così tanto il cioccolato che per Natale la mia ragazza me ne ha regalato un cesto… tavolette Domori (che dicono sia la migliore d’Italia…) con al centro un CD… un regalo dolcissimo… anche per ché il CD non è che fosse Heavy Metal 😉
    Se posso, quando mi diletto in cucina, mi diverto anche ad inventarmi delle cose… tempo fa ho fatto le “rose di cioccolata”, mix di cacao amaro, burro e corn flakes, amalgamati insieme a formare delle rose scure, servite su un piattino con panna montata agli angoli (stile Sacher Torte)…
    Per quanto riguarda le torte mi piace la Sacher (che ho avuto la fortuna di assaggiare nel Sacher Café di Vienna) mentre per i dolci adoro i cannoli siciliani e i fruttoni salentini (tipo “bocconotti” ma con il ripieno di marmellata alla frutta)…
    P.S. se non sapete cosa sono i boccunotti, beh… che dire…
    O.k., mi sto dilungando…

  3. A me piace tutto… quando faccio i test su qual è il mio vizio capitale mi esce sempre l’ira, ma credo che se la batta con la gola per un’incollatura.

    Mi piace tutto, e del cibo io guardo l’aspetto, annuso l’aroma, gusto il sapore… anche il piatto in cui viene servito ha la sua importanza.

    Mi piaccioni i primi, i secondi, i contorni, i dolci, i sapori tradizionali e genuini, quelli esotici e alternativi, i cibi semplici, quelli pasticciati.

    D’altra parte, io sono una Toro, e il punto debole del Toro, si sa, è la gola.

    E a proposito di tutta quella cioccolata che hai in casa… a me il tuo indirizzo! 😉

  4. @ stella: la cioccolata sulla polenta non l’ho mai sentita e tantomeno assaggiata, e non mi convince… io sono per il dolce con il dolce e il salato con il salato

    @ gianni il bello: basta leggere il tuo commento per ingrassare 😀 Ma perché non ti piace il cioccolato al latteeee? Che ti ha fatto?

    @ Diemme: che ti piace mangiare, s’è capito. Ma a casa mia non c’è molta cioccolata, in questo momento due quadratini in frigo e qualche baiocco. Però domani vado a comprare la nutella biologica: un’estasi sublime.

    Peccato che viviamo tutti in giro per l’Italia, sennò vi invitavo a casa mia ad un nutella biologica party

  5. Non sai cosa ti sei perso con la polenta….è un mix che ho provato in Umbria da ragazzina e non l’ho più mollata (e per chi come me ama la polenta e la nutella è il massimo)(non veniamo chiamati polentoni per nulla ehhhhh)

    Diemme l’hai sentito???? lo dice solo perchè viviamo tutti in giro x l’italia….cmq la nutella biologica l’avevo provata anni fa a perugia al festival del cioccolato…troppo buona

    Il cioccolato al latte mi fa morire…e quello bianco…

    adesso penso che mangerei una bella torta cioccolato e pere, peccato che le pere sono invernali….mmmm

    beh vado a fare ancora qualche ordinino…vabbe che tutto il mondo oggi è a casa solo noi italiani lavoriamo..

    ABBRACCIO STELLATO E RINFRESCANTE

  6. gianni il bello ha detto:

    Per i puristi, il cioccolato é solo quello fondente 😉
    Battute a parte, il cioccolato al latte mi sembra molto dolce e mi infastidisce quel retrogusto dolciastro che rimane sulla gola dopo averlo mangiato…
    per carità, se poi non ho null’altro in casa…
    P.s.: vado a controllare una cosa…
    O.k., tornato… in questo momento ho in casa n. 14 tavolette di cioccolata:
    1 al latte con i cereali (aperta)
    2 di fondente 50% cacao Lindt
    3 di fondente 74% Gs
    1 fondente con nocciole Ritter
    1 fondente pralinata con ripieno di fave di cacao (aperta e quasi finita)
    6 di fondente Domori al 70% (cacao provenienza Venezuela, Ecuador, Perù, Colombia).
    A ciò aggiungasi una torta al cacao, una scatola di orange cakes, una di panini al cioccolato, una di brioches allo yogurt e tre scatole di biscotti vari…
    Fra Puccino, quasi quasi la festa la facciamo a casa mia 😉
    En revanche, il frigo è quasi vuoto ma chissenefrega 😀

  7. raga vi saluto…. non sono ancora in pefetta forma dopo ieri…buon we a tutti…se riesco vi leggo dopo da casa dei miei…ps. si si…qui si lanciano inviti a nutella party solo x’ siamo tutti lontani….mi andro’ amangiare pane e nutella in solitudine sul mio terrazzo fiorito baci a tutti

  8. la mia vita, come quella di tutti, ha i suoi alti e i suoi bassi.
    Ma io cerco di puntare sugli alti.

    Così tolgo importanza al resto.

    E’ questione di approcci…. 🙂

  9. Beh vado a fare la crostata con la nutella…e me la mangio tutta da sola…non mi chiamo mica solitaria x niente ehhhh
    visto che poi pane e nutella non l’ho mangiata…
    abbracci nutelllosi a tutti….
    io veramente non ho capito nemmeno dove sta fra puccino cmq….

  10. Tutta da sola?? Ma dopo un po’ non ne potrai più :O

    Gianni mi conosce nella vita reale, per quello sa dove abito, magari leggendo tutti i post si può intuire, ma lo tengo bene nascosto perché
    la città è piccola e la gente mormora

  11. “La Gola indurrà lo pseudo-Iniziato a divorare smisuratamente tutti i documenti, libri, trattati, schemi, che gli saranno accessibili.

    Le dottrine più estranee le une alle altre, gli insegnamenti più disparati, altrettante mescolanze non lo scoraggeranno.

    Avido di tutto ciò che adula la sua curiosità ed il suo appetito di conoscenze, egli ingurgiterà tutto alla meno peggio e da questo strano miscuglio, se l’Orgolio ci si mette di mezzo, egli tenterà di estrarne una dottrina personale che assicurerà di modificare le tradizioni iniziali che avrà così saccheggiato.

    Se al contrario, è la Pigrizia che viene a mescolarsi al suo appetito, l’eccesso stesso delle sue conoscenze disparate, mal digerite da uno spirito pigro, un giorno gliele farà repentinamente restituire ed egli ritornerà al materialismo, che stimerà riposante.

    La gola corrisponde all’Acqua ed è il contrario della Temperanza.”

    (da un Maestro Iniziato)

    • Oh, ma questa sembra la descrizione del mio approccio ai problemi spirituali, specie quando ero adolescente.

      Ero così fissato che al compleanno dei 19 i compagni di classe in gita mi hanno regalato i due tomi della Storia delle Religioni.
      E il mio prof, che avevo appena battuto a calcetto, mi ha regalato l’esame in greco.

      E’ tutto vero.

  12. La zona penso di averla identificata…un 400 km da qui, ad occhio e croce…
    con il pensiero ve ne mando una fettina, a te e al tuo amichetto…
    torno nella mia casina…prima le ho dedicato qualche pensiero…un abbraccio fanciulli…a presto
    stella si ritira a vita privata….

  13. cioccolato???? dove? dove stà???
    la mia vera e unica droga, la nutella
    ed un massaggio alla nutella giuro che prima o poi me lo faccio
    pensa che goduria per la pelle e per il palato 🙂
    se la gola è il cioccolato allora sono una gran peccatrice
    tutto il resto è noia…. 😀
    buon week end

  14. @ Stella: Quattrocento Km da dove? Di stella ho capito solo che abita vicino ai monti, e secondo me gravita in zona Padania…
    Mi dovrò leggere qualche altro suo post per capire meglio

    @Irish Coffee: unire il cioccolato ad un buon liquore o similari è ancora più peccaminoso;
    ma non raggiunge il massaggio alla nutella, immagino da effettuare utilizzando il barattolo da mezzo quintale in vendita agli autogrill

  15. gianni il bello ha detto:

    Purché il liquore sia secco e forte… whisky e cioccolato non è come cioccolato e Strega (ve lo ricordate il liquore Strega?)

    P.S. Scusate l’ignoranza, ma perché i messaggi (o post o comecavolosidice) di Marcillotta appaiono con un bel po’ di ritardo rispetto all’ora in cui sono scritti?
    Ieri sera non c’erano…

  16. Marcillotta, come me, viene identificata come spam dal programma antispam di wordpress, che si chiama akismet.

    Non appena me ne accorgo, libero i suoi commenti, ma spero sinceramente che il programma la smetta!

    Free Marcillotta now!

    I post, comunque, sono gli articoli scritti dall’autore del blog, chi lo legge può lasciare dei commenti, o osservazioni, o come gli vuoi chiamare

  17. …che voglia di cioccolato…cmq ho risposto nel posto sbagliato ops…(e per ben due volte)…vorrei abitare in montagna o vicino ai monti. Qui siamo lontani da mare e dai monti, xo’ la collina è molto bella. Padania mi ricorda Bossi, e io non la penso molto come lui. Ma Padania è tanto. Noi siamo piccolini. E quando parli di città di provincia mi viene sempre in mente la mia…la vasca in centro…tutti vedono tutto…eh si….
    P.s. prima parlavo della città in cui vivo e dicevo anche il mio nome, adesso momenti firmo anche Stella che tra l’altro è il mio nome preferito e il MIO sogno è avere una bambina di nome stella magari con i colori del mio papi e non i miei (io adoro i miei colori ma quelli del papi si addicono piu al nome stella e visto che ne io ne io fratello abbiamo preso qcs da lui forse i nipotini) e pensare che in italiano andavo benissimo questo è un classico FUORI TEMA…REALLY SORRY…

  18. Io ti avrei segnato con il pennarello blu Papi. Di questi tempi meglio che lo chiami Papà o Babbo ;D

    Quanto al tuo di nome, io avevo una gatta (che ora è in affido a mia mamma) che si chiama Stella, e sua figlia (che gestisco io) l’ho chiamata Luna; come vedi, sono un fan dei nomi zodiacali.

    Non mi piacciono invece i nomi con la Z, quindi basta definirti zitellisia…

  19. x’ mi bocci il papi??? beh dai meglio blu che rosso (troppo da scuola) (blu il mio colore preferito) ma uau… Anche tu legato al nome stella ehhh…. beh il mio sogno è due gemelle Stella e Sole…o se fosssero tre Stella Sole e Luna…
    Beh Diemme che mi ha intimato di non rubarle i nomi in isia…ma se la mamy mi chiama così prendetevela con lei. Z di mazinga mi fa morire… era il mio preferito…dai promesso rimango stella-itella (ho venduto la z) …. s di stordita xo’ lasiamela… eh vado a fare l’insalata di riso x’ va be che mangio sempre qua ma mi devo conqistare il pane (oggi in questa città di provincia senza monti ma in padania 32 gradi) (quanto a te mi viene in mente Vicenza, ma magari sono fuori strada)(pensavo cmq alla zona del venento escludendo Padova x’ è grande e Venezia, qdi mi rimane quella)

  20. E Treviso dove la mettiamo? E Verona? Sì, Padova e Verona sono un po’ più grandi, ma la dimensione provinciale è quella. Solo Venezia è davvero città, almeno io la vedo così

  21. piombata nel caos più totale…Treviso me la sono scordata… Verona e Padova non le avevo considerate x’ mi sembravano grandi…(pensa a dove sto io???) e Venezia esclusa x’ mai avrei detto provinciale (e qui mi dai ragione)…rimettendo tutto nel calderone quando descrivevi la scena del traffico e dell’aereoporto avevo pensato a Padova. Punto su Padova che era la mia scelta iniziale…solo che mi hai depistato con provinciale…mi sa che tu non sei mai stato qui…

  22. Guarda che sono cresciuto in una cittadina di (omissis) abitanti. Ahiiii, qua mi tradivo e sicuramente i miei compaesani scoprivano la mia identità segreta.

    Diciamo che non vengo da Nuova York, dai, ma da un posto dove tutti sanno tutto di tutti.

  23. Basta ho deciso secondo me è PADOVA, però anche Vicenza mi ispirava bene…no, secondo è PADOVA…beh 2000 volte meglio di quella dove sono nata, vissuta a parte l’anno in germania e l’anno e mezzo in Inghilterra, e ci ho anche fatto l’università…

    xo’ ha un bellissimo centro ed è famosa per le chiese…belle davvero…

    ma tu mi depisti e non mi aiuti…beh Padova sia…se vuoi poi cancella pure il post basta che mi dici se è padova…sono di una curiosità paurosa…vado a mangiare l’ottimo riso freddo che ho fatto con la mamy…

    qui ci vuole un capitolo sulla modestia ehhhh

    se fossi più vicino te ne offrirei un po’…

    secondo me si 400 cappa emme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...