Vino d’estate (ep. 44)

Nella settimana un giorno-una canzone la scelta di oggi era facile.  Soprattutto perché il 12 maggio per noi me e la mia ex è (lo sarà sempre) un giorno speciale e la canzone prescelta è molto nostra; un po’ anche perchè, un po’ alla lontana, abbiamo entrambi qualcosa in comune con i due cantanti:

Ville Valo, in uscita libera dal suo ruolo ufficiale di frontman degli Him, e

Natalia Avelon, attrice tedesca di origini polacche che era pure interprete del film di cui nel video si vedono vari spezzoni: Das Wilde Leben, dedicato a Uschi Obermaier, icona sexy della generazione sessantottina tedesca.

Summer wine

nella versione cantata da Ville Valo e Natalia Avelon

Strawberries cherries and an angel’s kiss in spring
My summer wine is really made from all these things

I walked in town on silver spurs that jingled too
A song that I had only sang to just a few
She saw my silver spurs and said let pass some time
And I will give to you summer wine

Oohh-oh summer wine

Strawberries cherries and an angel’s kiss in spring
My summer wine is really made from all these things
Take off your silver spurs and help me pass the time
And I will give to you summer wine

Oohh-oh summer wine

My eyes grew heavy and my lips they could not speak
I tried to get up but I couldn’t find my feet
She reassured me with an unfamilliar line
And then she gave to me more summer wine

Oohh-oh summer wine

Strawberries cherries and an angel’s kiss in spring
My summer wine is really made from all these things
Take off your silver spurs and help me pass the time
And I will give to you summer wine

Oohh-oh summer wine

When I woke up the sun was shining in my eyes
My silver spurs were gone my head felt twice its size
She took my silver spurs a dollar and a dime
And left me cravin’ for more summer wine

Oohh-oh summer wine

Strawberries cherries and an angel’s kiss in spring
My summer wine is really made from all these things
Take off those silver spurs and help me pass the time
And I will give to you my summer wine

Oohh-oh summer wine

Per vivere la canzone di oggi ho bisogno di  fragole, ciliege, un’euro e cinquanta, speroni d’argento e, ovviamente, un po’ di vino d’estate.   Tutto sommato, può andare bene anche quello metaforico di cui parla la canzone.

Per i precisini (e soprattutto le precisine, trattandosi di musica): so bene che la canzone è stata scritta da Nancy Sinatra, che  non è propriamente il mio modello musicale.   Ciò non toglie che questa canzone, in questa versione, sia venuta davvero bene.

Vai all’episodio precedente Vai all’episodio successivo

Annunci

2 pensieri su “Vino d’estate (ep. 44)

  1. Daniela ha detto:

    Splendida canzone! E lasciamelo dire…splendido Ville Valo!
    Molto intenso il contrasto tra le due voci.
    Non sono mai riuscita a trovare il film, di cui questa canzone è colonna sonora, sarei molto curiosa di vederlo.

  2. Devo ammettere che Ville Valo fa la sua bella figura. Dovrò impegnarmi ad assomigliargli un po’ di più 😀

    Quanto al film, sei proprio sicura di volerlo vedere? Dalle scene che si vedono nel video, io non ne sarei altrettanto convinto.

    La scena dell’harem, tanto per dirne una, è davvero imbarazzante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...